Autocombustione Galaxy S7: nuova funzionalità del device Samsung?

Proprio dopo il debutto di Galaxy S8 al MWC, sorgono altri malcontenti per le batterie utilizzate da Samsung.

Pare che “l’autocombustione” sia una nuova funzionalità del Galaxy S7.

Così testimonia Shaunique Lamb, frequentante dell’Old Dominion Univerisity. Questa giovane di 27 anni afferma che il suo smartphone ha letteralmente cominciato ad erogare fumo da solo.

Ma come si è svolta la questione?

Galaxy S7

Dinamiche della combustione del Galaxy S7.

Lamb dichiara:

Stavo guidando la mia auto e come di solito faccio misi lo smartphone nel porta-bicchieri. Ad un certo punto, notai del fumo proveniente da qualcosa vicino a me e quando capii che si trattò dello smartphone, lo gettai dalla macchina. Il dispositivo non era ne sotto carica ne sotto stress, poiché aveva solo il bluetooth acceso per ascoltare la musica.

Ciò che sconvolse maggiormente la studentessa, è che il device potesse trovarsi nella sua tasca o in mano. Non pensiamo alle lesioni che avrebbe riportato se fosse stato vicino all’orecchio, durante una telefonata!

Comunque, questa situazione sembra essere andata per il meglio, almeno dal punto di vista della sicurezza.

Ma se dovessimo parlare dal punto di vista economico… saranno guai per la giovane universitaria!

Infatti, una volta riportato il device nel negozio da cui l’ha acquistato, le è stata data una dura notizia.

Il suo piano assicurativo Asurion prevedeva il pagamento di 200€ per la franchigia.

Cosa ne pensa Samsung?

A questo punto, Lamb si mise in contatto con il produttore, anche se ammise di essere preoccupata per la sua credibilità. Infatti, se ci pensiamo, è un caso piuttosto isolato il fatto che un Galaxy S7 sia esploso. Ma nulla è escluso, dato il flop di Note 7 e tutte le esplosioni conseguenti, sia di smartphone che dell’utenza.

Galaxy S7

Samsung però rispose alla segnalazione e afferma che esaminerà personalmente lo smartphone, in modo da constatarne i danni e le cause. In questo momento a Samsung devono ancora arrivare i rimasugli carbonizzati del Galaxy S7. La casa produttrice coreana lascia una dichiarazione però:

“Samsung ha sempre dato importanza alla qualità e alla sicurezza dei suoi 10 milioni di dispositivi Galaxy S7 e stiamo lavorando con la signorina Lamb per recuperare lo smartphone. Finché non potremo fare tutto ciò, non potremo constatare la vera causa dell’incidente.” – Samsung.

Fonte Via

Potrebbero interessarti....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto