id software

id Software è al lavoro su un nuovo engine per sfruttare Ryzen

id Software crede che il futuro dei motori grafici sia basato su multi-core e multi-thread. Quale miglior punto di partenza se non i nuovi Ryzen?

id Software è la celebre software house che mise alla luci giochi del calibro di Quake e DooM. Il loro prossimo motore grafico sarà sviluppato per sfruttare tutte le caratteristiche che portano in dote i nuovi processori Ryzen. Andrà a sostituire l’odierno id Tech 6.

I giochi di nuova generazione, secondo id Software, si avvarranno molto delle tecnologie multi-core e multi-thread. Robert Duffy, CTO di id Software, ha spiegato come Ryzen metta a disposizione degli sviluppatori un potenziale enorme della CPU, essendo capace di gestire un maggiore parallelismo che si traduce in migliori performance. Ed è proprio di parallelismo che si parla, ed è proprio questa la base con cui stanno sviluppando il nuovo motore grafico.

Duffy definisce il nuovo engine “molto più parallelo” rispetto al predecessore id Tech 6. Inoltre aggiunge che la futura tecnologia sarà perfettamente in grado di sfruttare appieno il potenziale di Ryzen.

Leggi anche: PlayStation 4 arriva a quota 60 milioni. Erede di PS2?

Al momento non è stato detto se c’è già in lavorazione un gioco che userà il nuovo engine, ma le potenzialità della software house si vedono già tutte nel prossimo titolo in uscita: Quake Champions. Questo titolo utilizza un motore ibrido tra l’id Tech 6 e il Saber Engine di Saber Interactive. Le particolarità di questo gioco, uno shooter multiplayer, sono molteplici:

  • Ottimizzazioni sia per Ryzen che per Radeon Vega
  • Refresh rate di 120 Hz (uno dei primi giochi progettato con i 120 Hz come punto di riferimento)
  • Ottimizzazione per la piattaforma PC e con un occhio rivolto agli eSport
  • Ottime performance anche a 4K e 8K

Sempre secondo Duffy, molti vantaggi di Ryzen saranno evidenti fin da subito, mentre per altri bisognerà aspettare un secondo momento, e soprattutto le prossime generazioni di videogiochi. Ad esempio uno dei vantaggi di Ryzen, è quello di poter fare lo streaming della sessione di gioco direttamente mentre si gioca. Questo grazie alle capacità di encoding in background e alla capacità di gestire gli overhead. Un altro dei vantaggi di Ryzen è inerente alla sua natura multi-tasking, che permette minori tempi di lavoro degli sviluppatori. Questo ultimo punto permetterà in futuro di avere giochi non solo più complessi graficamente. Ma anche più realistici e con una IA più raffinata.


Noi siamo curiosi di vedere finalmente all’opera Ryzen.

E te?

Fonte Via

Federico Fumagalli

Scritto da

Studente di architettura. Appassionato di sport, automobili e di tecnologia quel poco che basta. Spazio dai PC e gli smartphone ai TV e le macchine fotografiche. Pazzo, in quanto giocatore di Ingress.

Potrebbero interessarti....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto