LG V20 è realta! Peccato non averlo visto ad IFA

Lg spiazza tutti estraendo dal cilindro questo nuovo modello LG V20.

LG V20 è un terminale destinato a far parlare di sé anche perché si tratta del primo smartphone (phablet, per la precisione) Android equipaggiato con la più recente versione del sistema operativo mobile di Google, ovveroAndroid 7.0 Nougat.

Nel presentarlo, LG pone subito l’accento sulle funzionalità audio e video che costituiscono uno dei punti di forza del nuovo top gamma, senza trascurare un comparto fotocamera potenziato e basato sulla doppia fotocamera posteriore. Non manca un hardware che mette a disposizione la giusta dose di potenza che è lecito attendersi da un moderno smartphone di fascia alta, grazie all’integrazione del prestante SoC Snapdragon 820, attualmente il chipset mobile più performante del mercato.

Prima di esaminare nel dettaglio le funzionalità multimediali del terminale, si riassumono di seguito le principali caratteristiche tecniche di LG V20:

  • CPU Qualcomm Snapdragon 820
  • Display da 5,7″ QHD IPS Quantum Display (2560 x 1440 pixel, 513 ppi)
  • Display secondario IPS Quantum Display (160 x 1040 pixel, 513 ppi)
  • Memoria: 4GB RAM LPDDR4, 64GB di storage espandibili tramite MicroSD sino a 2TB
  • Fotocamera: anteriore da 5MP con apertura F1.9, posteriore da 16MP con apertura F1.8 OIS (angolo di visione standard) e da 8MP con apertura F2.4 (ottica grandangolare)
  • Batteria da 3200 mAh rimovibile
  • Sistema operativo Android 7.0 Nougat
  • Dimensioni 159.7 x 78.1 x 7.6mm
  • Rete: LTE-A 3 Band CA
  • Connettività: LTE X12 (sino a 600 Mbps LTE Categoria 12 con 3x Carrier Aggregation), Wi-Fi (802.11 a, b, g, n, ac), USB Type-C, Bluetooth 4.2 BLE / NFC
  • Colori: Titan / Silver / Pink
  • Ulteriori caratteristiche: registrazione video Hi-Fi, Steady Record 2.0, HD Audio Recorder, High AOP mic, Quad DAC Hi-Fi 32-bit, Collaborazione con B&O, Scanner di impronte, Ricarica rapida della batteria Qualcomm Quick Charge 3.0
Video

Steady Recorder 2.0 è la sigla che identifica il sistema di stabilizzazione elettronica dell’immagine (EIS 3.0) basata sulla tecnologia sviluppata da Qualcomm. Una feature migliora la precisione della sincronizzazione tra l’immagine e il giroscopio, riducendo a 50 millisecondi la latenza di sincronizzazione (dati dichiarati dal produttore). Il sistema EIS viene poi integrato da un sistema di stabilizzazione digitale dell’immagine (DIS) che migliora ulteriormente la qualità del video in post-produzione. Lecito quindi attendere riprese video molto stabili e nitide dall’LG V20, ma per ulteriori riscontri sarà necessario attendere le prime prove sul campo.

Restando in tema di registrazione video, LG sottolinea la presenza dell’Hi-Fi Video Recording: gli utenti potranno controllare le impostazioni per ottenere la migliore qualità audio utilizzando opzioni come il filtro passa basso (Low Cut Filter – LCF) che rimuove il rumore di sottofondo e Limiter che permette di impostare la distanza della registrazione della voce. LG V20, inoltre, cattura l’audio utilizzando l’LPCM (Linear Pulse Code Modulation) 24-bit / 48 kHz, lo stesso formato utilizzato nei dispositivi per l’acquisizione dei video di fascia pro.

LG V20

Audio

Qualità non solo per il video, ma anche per il comparto audio: LG V20 è il primo smartphone al mondo equipaggiato con il Quad DAC Hi-Fi 32-bit sviluppato da ESS Technology. Basato sul chip SABRE ES9218, il Quad DAC promette un suono cristallino, riducendo la distorsione e il rumore ambiente sino al 50%. LG V20 supporta, inoltre, i file audio in formato FLAC, DSD, AIFF e ALAC. La cura per il comparto audio si estende agli strumenti dedicati all’acquisizione del medesimo: LG V20 integra tre microfoni AOP, mentre con Studio Mode, l’utente ha la possibilità di controllare manualmente la cattura dell’audio – come avviene con le videocamere dedicate. Chiude il quadro la collaborazione con B&O Play che permette di ottenere una resa sonora naturale e bilanciata.

Fotocamera

Altro aspetto meritevole di menzione è il comparto fotocamera, strutturata in tre moduli: uno sul pannello frontale e due collocati posteriormente. La fotocamera anteriore con sensore da 5MPha un angolo di visione di 120 gradi; anche una delle due cam posteriori – quella con sensore da 8MP – integra un’ottica grandangolare (135 gradi), mentre la seconda camera posteriore si caratterizza per il sensore da 16MP, un angolo di visione più ridotto (75 gradi), ma un’ottica più luminosa (f 1.8) e stabilizzata. In sintesi, moduli differenti, pensati per specifici scenari di impiego.

Non mancano ulteriori funzioni che arricchiscono l’esperienza di utilizzo. La funzione Auto Shot, ad esempio, semplifica – tramite algoritmi che rilevano il viso ed il sorriso – l’esecuzione degli autoscatti senza necessità di premere il pulsante di scatto. Curato anche il sistema di messa a fuoco basato sull’Hybrid Auto Focus (HAF). Si tratta di un sistema di autofocus ”ibrido” che utilizza tre differenti meccanismi di messa a fuoco: AF a rilevamento laser, AF a rilevamento di fase e AF a rilevamento di contrasto, sia per i video, sia per le foto. LG V20 determina se la messa a fuoco laser o a rilevamento di fase è la migliore per lo specifico scatto e affina la messa a fuoco con il rilevamento di contrasto.

LG V20

Dual Screen

LG V20 ripropone lo schermo secondario già visto nel precedente V10 migliorandone ulteriormente la leggibilità. Nello specifico, lo schermo secondario di LG V20 ha una luminosità raddoppiata e font il 50% più ampi rispetto allo schermo secondario di LG V10. Resta invariato il principio di funzionamento: il display segnalerà notifiche e altri avvisi, senza necessità di attivare il display principale dello smartphone. La modalità Expandable Notifications, inoltre, permette di selezionare un pulsante sul display secondario per espandere la notifica ed eventualmente rispondere rapidamente.

Nuova interfaccia LG UX 5.0+

Fa il suo esordio con LG V20 la nuova versione dell’interfaccia utente personalizzata dal produttore coreano, la LG UX 5.0+. Si tratta della prima UI custom di uno smartphone Android basata sul sistema operativo Android 7.0 Nougat che asseconda le peculiarità hardware del terminale mettendo a disposizione un ricco set di funzioni multimediali. Tra le feature della LG UX 5.0+ si segnala la modalità Multi-finestra che permette di gestire due app per volta in split screen e di trasferire testo, immagini e file da un’app all’altra.  LG V20 è inoltre il primo smartphone equipaggiato con ‘In Apps’ di Google, la nuova funzionalità per la ricerca dei contenuti non solo tra le app native, ma anche tra quelle installate dall’utente.

Costruzione

La scocca dell’LG V20 è realizzata con materiali premium: metallo AL6013 nella parte posteriore del terminale, mentre la parte superiore e inferiore sono protetti dal Silicone Polycarbonate (Si-PC), un materiale che riduce i danni da caduta di oltre il 20% rispetto ai materiali tradizionali. La resistenza dello smartphone è testimoniata, inoltre, dalla certificazione MIL-STD 810G(resistenza a drop test da un’altezza di 1,2 metri).

Disponibilità

Il nuovo LG V20 sarà disponibile a partire dal mese in corso nel mercato coreano. Ulteriori dettagli su prezzo e disponibilità verranno comunicati in seguito.

Emanuele Guerrini

Scritto da

Amante della tecnologia in generale, Runner per scelta, fiorentino DOC, che altro? Amministratore di Pianetasmart.

Potrebbero interessarti....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto