Meizu Pro 6 presentato ufficialmente, MX6 ha un nuovo nome!

Sembra proprio che la Cinese Meizu sia diventata allergica alla sigla MX che da sempre caratterizza i propri terminali di fascia alta, l’anno scorso con Pro 5 l’azienda non presentò il solito MX Pro per concentrarsi su un altro tipo di nomenclatura e sembra che quest’anno il suffisso “Pro” si riferisca in generale ai terminali di fascia alta.

Meizu Pro 6Faccio questo discorso perchè oggi parleremo di Meizu Pro 6, nuovo terminale di fascia alta dell’azienda che a livello “morale” è però un MX6, inutile mentire se avesse avuto un altro nome saremmo stati tutti più entusiasti, ma parliamo comunque di questo telefono che brutto non è per nulla.

photo_2016-04-13_09-04-27Partiamo subito dal Display, Meizu abbandona definitivamente la tecnologia LCD per passare i Super AMOLED, questa volta prodotto da Samsung il pannello di Pro 6 è un unità da 5.2 ” a risoluzione Full HD e con una buonissima luminosità per essere AMOLED, ben 450 Nits, vi riportiamo di seguito le caratteristiche del display.

Meizu Pro 6 Meizu Pro 6

  • Risoluzione Full HD
  • Contrasto 1.000.000/1
  • 450 nits di luminosità
  • 3 nits di luminosità minima
  • Copertura colore NTSC del 100%
  • Cornici spesse 0.715 mm

Come se non bastasse la diagonale del display a dirci chiaramente che siamo di fronte a MX6 con un nome diverso ci pensa il processore e la scheda tecnica generale a toglierci ogni dubbio. Meizu ha in esclusiva per questo terminale il nuovo processore MediaTek MT6796T Helio X25, versione potenziata del primo processore Deca-Core al mondo Helio X20. Per chi non lo sapesse MediaTek MT6797/T ha una parte CPU divisa in 3 cluster indipendenti e porta in dote 8(4+4) core Cortex A53 affiancati da 2 core Cortex A72 a 2.5 GHz.

Meizu Pro 6 Meizu Pro 6
La batteria sembra piccina, ma ci riserviamo di testarla a fondo non appena possibile, con i suoi 2650 mAh ma è dotata di carica rapida mcharge 3.0 che permette di ricaricarla al 100% in un ora precisa, mentre 10 minuti basteranno per avere fino al 26% di carica residua. Tutto questo è possibile grazie a due controller di tensione, uno sul telefono e l’altro direttamente nel cavo, molto simile alle soluzione che adotta Apple per intenderci.

photo_2016-04-13_09-20-03 photo_2016-04-13_09-20-10
Proprio citando Apple la vera novità di Meizu Pro 6 riguarda la tecnologia 3D Press, ovvero Force Touch sotto mentite spoglie, perfettamente integrata nella Flyme OS e con un SDK dedicato per permettere agli sviluppatori di app di terze parti di integrare questa tecnologia.

photo_2016-04-13_09-33-55 photo_2016-04-13_09-31-27
E la fotocamera? Sulla carta la stessa basata sul Sony IMX 230 da 21 Megapixel già presente sul Pro 5 ma nella pratica molto diversa. Meizu ha lavorato per ben 4 anni al suo nuovo software fotocamera e siamo davvero curiosi di vederlo all’opera, novità anche per quanto riguarda il flash, dimenticatevi il “classico” Dual Tone perchè Meizu ha integrato in Pro 6 un unità circolare a 10 Led che avvolgono il sensore Laser per la messa a fuoco, una soluzione di design interessantissima.

photo_2016-04-13_09-28-07 photo_2016-04-13_09-28-04
Anche l’audio sembra di alto livello, Meizu ha dotato Pro 6 di un DAC dedicato prodotto da Cirrus Logic e migliorato sensibilmente la cassa altoparlante, il risultato si chiama mSound e visti i trascorsi di Pro 5(ottimo in campo audio) ci aspettiamo grandi cose.

Meizu Pro 6Non manca ovviamente il sensore di impronte digitali mTouch 2.1 già visto su Meizu M3 Note e nemmeno l’ormai tratto distintivo di Meizu, il tasto mBack.

photo_2016-04-13_09-04-31L’estetica non è una rivoluzione, Meizu Pro 6 infatti porta con se i capi saldi della società Cinese con un nuovo corpo antenne rinnovato a livello estetico, linee più morbide ed uno spessore di soli 7.25 mm, il materiale nemmeno a dirlo è metallico.L’estetica non è una rivoluzione, Meizu Pro 6 infatti porta con se i capi saldi della società Cinese con un nuovo corpo antenne rinnovato a livello estetico, linee più morbide ed uno spessore di soli 7.25 mm, il materiale nemmeno a dirlo è metallico.

Vi riportiamo di seguito le specifiche tecniche complete di Meizu Pro 6.

  • Processore MediaTek Helio X25 MT6797T Deca-Core a 2.5 GHz
  • Memoria Ram  4 GB
  • Memoria di massa 32/64 GB NON espandibile
  • Fotocamera posteriore Sony IMX 230 da 21 Megapixel
  • Fotocamera Frontale 5 Megapixel
  • Display Super AMOLED 5.2″ Full HD 1920 x 1080
  • Batteria 2650 mAh
  • Dimensioni: 147,7 x 70,8 x 7,25 mm
  • Peso: 160 grammi
  • Colori: Gold, Gray, Silver, Rose Pink, Carmine Red
  • OS: Android 6.0 Marshmallow con Flyme 5.5

Ringraziamo come sempre i nostri Partner di Grossoshop.net per averci fornito il materiale direttamente dalla presentazione avvenuta a Pechino!

Scritto da

Definito Lo Nerd fino dalla tenerà Età, negli anni ho fatto della mia passione un lavoro, la tecnologia è tutto il mio mondo e proprio da questo nasce PianetaSmart.itGoogle+

Potrebbero interessarti....

  • MilordG

    Device molto interessante sotto certi punti di vista ma con delle pecche enormi secondo me…perché mettere una batteria così piccola punto primo… Poi perché montare delle memorie DDR3…ed una fotocamera “vecchia” insomma sono perplesso

  • Furia

    Premessa: se fosse veramente che il Pro 6 in verità è un MX6 bisognerebbe non acquistarlo solamente per la confusione che Meizu ha creato!
    In ogni caso ci sono alcuni punti (fotocamera, batteria, memorie e mancanza di espandibilità della memoria) dei quali non capisco la scelta e capisco ancora meno perché un utente appassionato di telefonia dovrebbe scegliere questo dispositivo

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto