LG V30 Hands-On: Oltre ogni aspettativa

IFA 2017, Berlino. V30 Ci ha sorpresi, decisamente più di quanto pensassimo.

Siamo quasi giunti al termine del nostro terzo giorno in fiera.

Le considerazioni finali su LG V30, frutto di un test diviso in due giorni (il primo dedicato alla comparison con V20, proprio oggi ha riguardato un intero approfondimento audio) sono adesso pronte per essere gustate da voi, cari lettori.

Dal vivo

Decisamente tutta un’altra cosa. Quello che da foto avevo considerato come mero clone di S8, dal vivo si è rivelato qualcosa di decisamente diverso.

Si nota subito il motivo della curvatura dei bordi: ergonomica, non di sola eleganza. Un’ergonomia che non nuoce alla qualità di visualizzazione, per citare un esempio parliamo dei dispositivi curvati di Samsung: l’aberrazione dei colori ai bordi potrebbe portare all’esasperazione i più attenti visualizzatori di contenuti. Con V30 non c’è da aspettarsi nulla di ciò.

Un piacere per gli occhi, con un rapporto schermo-corpo migliore persino di S8 ed S8 Plus. Il retro del dispositivo parlava da solo: sembrava quasi di abbracciare una gemma, stessa sensazione degli attuali TOP gamma di Samsung.

Display

Impressionante. Ho perso il conto di quante volte abbia detto “ammaliante” durante l’intervista con il simpaticissimo product manager Raffaele Cinquegrana, che ci ha mostrato le possibili personalizzazioni sulla resa dei colori e dei contrasti (ammalianti già di default).

La resa è infatti personalizzabile sia con dei preset che al dettaglio, potendo anche bilanciare il bianco a proprio piacimento (un po’ come su Xperia e Galaxy S8).

L’abbagliante riproduzione dei colori, i forti contrasti, i neri così… neri. Insomma, avete capito: LG ha finalmente iniziato ad equipaggiare schermi OLED nei propri dispositivi mobili. V30, tra questi, è il primo fortunato.

Quel che colpisce di più è il passaggio così netto e ben riuscito di LG: il display montato su V30 riesce addirittura ad eguagliare il SuperAMOLED di S8 ed S8 Plus.

Audio

Come secondo aspetto, ma non per importanza, abbiamo analizzato a fondo l’ascolto in Hi-Fi da V30.

Per chi già conosce i miei articoli e guide sull’attivazione del DAC di V20 saprà sicuramente di cosa stiamo parlando. V30, come i suoi predecessori, attiva del tutto il Quad DAC ed amplificatore solo in certe situazioni, dipendenti dall’impedenza del dispositivo che connettiamo al terminale.

Per i test audio sono stati utilizzati i metodi di attivazione DAC e amplificatore, quindi possiamo darvi un giudizio separato per ogni “livello” di potenza d’ascolto.

  • Dispositivo Audio Normale (meno di 50 Ohm): volume massimo discreto, spazialità sonora più godibile rispetto a V20 in bassa impedenza. Accettabile.
  • Dispositivo Eterno Connesso (AUX): volume massimo superiore a V20 nella stessa modalità. Pulizia del suono superba, decisamente migliore del predecessore. In Dynamic Range sembra non esserci alcuna differenza.
  • Dispositivo ad Alta Impedenza (50 Ohm o più): volume massimo leggermente superiore a V20, sempre in modalità Alta Impedenza.

Informati sulle potenzialità degli Smartphone con DAC Hi-Fi dedicati, e come attivarli. 

E la brutta notizia? Il DAC non è compatibile con applicazioni terze, o almeno risulta così nella versione di prova. E’ attivo sia nel lettore musicale che in Galleria di sistema.

Fotocamera

Migliorata rispetto V20, si tratta di una 16 MP (principale da 75°) + 13 MP (grandangolare a 120°). Il grandangolo è minore ma meno distorto.

Il software della fotocamera è stato radicalmente trasformato rispetto a quello di V20: image processing molto più “alla Samsung” (contrasti e colori parecchio enfatizzati), interfaccia adattata all’assenza di Second Screen (controlli manuali presenti sia per Foto che per Video, tuttavia selezionabili dal menù “Mode”). Gli scatti che ne risultano sono molto più “appaganti” nell’immediato per essere condivisi su un qualsiasi social. Decisamente meno naturali ed editabili qui che su V20 o V10.

Fotocamera Anteriore… giusto passabile. Si tratta di una grandangolare che può effettuare un crop per scatti anche a campo visivo tradizionale.

Sistema e Prestazioni

Incredibilmente fluida la nuova UX 6.0+, ha dato del filo da torcere ad S8 durante il nostro versus nell’apertura di applicazioni come Fotocamera e Telefono.

Se comparata a quella di V20 (personalizzazioni a parte, la fluidità è sempre un discorso a parte) si tratta tutto un altro universo. V20 lagga. Con V30 lagga l’utente, probabilmente nel percepire la velocità delle azioni comandate e portate a termine così rapidamente dal terminale.

Sostituito via software il Second Screen, da adesso in poi ribattezzato “Floating Bar“. Contiene le medesime funzionalità, più qualche chicca aggiuntiva (ad esempio la possibilità di creare una GIF ritagliando la porzione di schermo da registrare). E’ possibile accedere ad ulteriori funzioni di Second Screen durante l’Always On Display.

Uscita e prezzi

Ed è qui che le brutte notizie fanno il loro corso: 900 euro per V30, 950 per V30+ (l’unica differenza sta nei 128GB di storage integrato).

Le colorazioni disponibili sono Azzurro, Blu e Viola. Il Nero è esclusivo di V30+.

Conclusioni

Per questo Hands-On è tutto. Trovate la versione approfondita nel nostro live su YouTube, reperibile direttamente nel canale di Pianetasmart.

Comprerai V30?

Beh… sembra proprio di !


Vi aspettiamo nel box dei commenti.

Se non vuoi perderti nessuna offerta presente su Amazon segui il nostro canale Telegram PianetaOfferte.

Manfredi Guarisco

Scritto da

Scoprendo il mondo della tecnologia, dei videogiochi e della buona musica con la sua prima console Playstation e Wipeout 3, rimane fedele ai principi cardine della sua infanzia. In ambito cosplay e gaming è conosciuto con lo pseudonimo di "AlisGelida".

Potrebbero interessarti....