WWDC16 – tvOS

Durante il WWDC è stata presentato il nuovo aggiornamento per tvOS, il sistema operativo montato su Apple TV dedicato all’entertainment televisivo.
Tra le novità presentate Siri è la protagonista assoluta: si arricchisce infatti di un nuovo algoritmo di ricerca che permette di applicare più criteri per una singola ricerca, come “Mostrami i film di azione del momento” o cercare un video su youtube.  Potremmo inoltre chiedere a Siri di passare direttamente ad un canale live all’interno di un’app supportata o di gestire la nostra casa attraverso L’HomeKit, chiedendole di “spegnere le luci” o di “abbassare la temperatura”.

Introdotto inoltre il “Single Sign On”, richiesto dall’utenza, che permetterà finalmente di registrare una sola volta le credenziali delle proprie iscrizioni ai servizi.
Introdotto la modalità dark in aggiunta a quella light, utile per non affaticare gli occhi di notte, allineandosi ad iOS 10.

Grazie ad iCloud potremmo inoltre vedere la nostra libreria di Photo direttamente sul nostro televisore. Musica inoltre si rinnova graficamente come nella controparte mobile.

Si rinnova l’Apple Remote App, con cui potremmo controllare finalmente la nostra apple TV direttamente dal nostro iphone, permettendoci inoltre di scrivere le nostre ricerche sfruttando la tastiera del telefono

Aggiunte inoltre nuove API:

• ReplayKit, che permette agli sviluppatori di registrare e trasmettere live dalle loro app;
• PhotoKit, che consente l’accesso da parte delle app di terze parti alle foto e ai video nella Libreria foto iCloud e negli streaming condivisi;
• HomeKit, per creare app in grado di controllare i dispositivi HomeKit dalla Apple TV;
• Tessere delle app sulla schermata Home, per consentire agli utenti di scoprire più facilmente le novità disponibili all’interno di un’app;
• ottimizzazione di Game Center e supporto per un massimo di quattro controller di gioco contemporaneamente.

Durante la presentazione protagoniste son state anche le app, che crescono sempre più di numero, con protagonisti assoluti i giochi, che permettono di ampliare l’esperienza mobile ai casual gamer di divano, che si ritrovano così a giocare in multiplayer ai loro giochi mobile.
Le app universali già installate sugli altri device apple in casa saranno automaticamente installate non appena accendiamo il device.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Clicca qui per maggiori novità su WWDC 2016

Marco Vittori

Scritto da

Studente di informatica, metallaro a giorni alterni ed eterno nerd sin da bambino, si diletta dalla tenera età con i bsod di windows e con il mobile in generale.

Potrebbero interessarti....