Pokemon GO – Disponibile ufficialmente in Italia

Pensavo che Ingress fosse energivoro ma Pokemon Go è peggio. Se non sai cosa è Ingress e perchè viene citato e confrontato è spiegato qui.

Da oggi è disponibile ufficialmente Pokemon Go in Italia tramite download diretto da Apple Store o Google Play Store. Ma questo articolo è basato su 9 giorni di gioco, e test, che abbiamo fatto scaricando l’APK lo scorso 6 Luglio.

BATTERIA

Bug, blocchi, lag e server down. Questa è stata la prima settimana di Pokemon Go. E pensare che le basi di partenza erano solide. Dopo tre anni di sviluppo su Ingress non si può dire che Niantic Labs e The Pokemon Company abbiano fatto un buon lavoro. Di certo non ci saremmo aspettati un capolavoro subito al Day One, ma neanche un gioco che sembra essere ancora in fase beta. Ok che ufficialmente l’applicazione è uscita solo oggi in territorio europeo, ma l’applicazione arrivata a noi sotto forma di APK o link all’Apple Store Neozelandese/Australiano/Americano/Giapponese era quella ufficiale per il lancio.

photo_2016-07-11_03-23-35E questo è un peccato. Perché personalmente il gioco ho avuto modo di provarlo a fondo e di apprezzarlo, da nostalgico delle prime serie dei Pokemon. Ma spesso è risultato davvero frustrante riuscire a giocare. Una sera si è bloccato 7 volte nei primi 10 minuti. Senza parlare del consumo della batteria. Io di notte ho notato che il consumo medio è del 25/30% all’ora. Non è esattamente ciò che ci si aspetta da un gioco di questo calibro. E lo dico con rammarico, perchè quella mattina che mi misi a girare per il paese, con movenze da ubriaco, per riuscire a capire dove stava nascosto Pikachu mi ha riportato all’età di Pokemon Giallo quando ci giocavo da piccolino al Game Boy.Dintorni

 

 

 

 

E proprio parlando di questo fatto volevo arrivare a parlare di ciò che secondo me funziona poco di questo titolo. Cercare un pokemon che sta nelle vicinanze è davvero difficile. Soprattutto quando se ne cerca uno preciso. Ti ritrovi a vagare per paesi, città e campagne senza una meta. Non dico che tutti i pokemon debbano già essere visibili sulla mappa di gioco, ma almeno trovare un metodo per non fare impazzire la gente.

Poche Ball?Altra cosa che ho trovato frustrante è il rimanere senza pokeball. Sì, perchè a meno di non vivere in una grande città o in un luogo denso di Pokestop sarà molto facile ritrovarsi a viaggiare con circa 10 pokeball nello zaino. Soprattutto all’inizio, quando ogni cattura porta punti importanti (PE o Punti Esperienza) per salire di livello. E sempre parlando di catture dei pokemon selvatici. Perchè la pokeball a volte cade? Quasi come se non sapessimo lanciarla.
PokeRotta?

 

 

Ma la cosa più bella è quando si blocca il gioco proprio nel momento della cattura. A volte, riaprendo il gioco, ci si ritrova con il pokemon in inventario, e a volte no. E non lo si ritrova neanche nelle vicinanze. Per non parlare di semplici animazioni che scattano nonostante processori potenti. Altra cosa che secondo me funziona poco è il non riuscire ad allenare i pokemon e aumentare i PL (Punti Lotta) senza l’ausilio delle caramelle. È praticamente impossibile. Basti pensare allo starter. Ce l’ho ancora a 12 PL. E sfido chiunque a trovare un Charmender nella Pianura Padana.

photo_2016-07-11_03-23-26Palestra Pokemon

ingress training menuSenza contare poi l’assenza di un vero tutorial che ci spieghi come giocare. Solo dopo aver visto cadere i miei
pokemon in una palestra avversaria ho capito che avrei dovuto interagire con il touch screen per non soccombere in battaglia. Un tap per la mossa principale e un tap prolungato per la mossa secondaria, quando la barra della mossa è completamente carica. Swipe destra e sinistra per schivare le mosse dell’avversario. Come lo so? È semplice. Me lo ha detto un amico… Io ero rimasto al premi più velocemente che puoi perchè qualcosa succederà, forse.

E sinceramente non mi spiego come abbia fatto Niantic a dimenticarsi di questo importante aspetto. Almeno per la prima volta che si fanno determinate cose nel gioco… Ok che i Pokemon sono i Pokemon, ma sempre quell’amico mi ha detto che il tasto trasferisci che c’è nella scheda del pokemon non serve a regalarlo o prestarlo ad un amico, ma a mandarlo al Professor Willow in cambio di caramelle. Non sono cose banali. E una seppur minima spiegazione sarebbe stata d’aiuto. Non mi azzardo neanche a paragonare questo aspetto con il training di Ingress. Vi lascio un screen per farvelo capire.

Con questo non voglio bocciare il gioco. Pokemon Go ha ottime potenzialità, e sicuramente nel corso dei mesi tutti i problemi verranno risolti, mi basta solo pensare a cosa era Ingress 3 anni fa e cosa è adesso. Mancavano cose che ora sono essenziali nel gioco. Mi aspetto che anche tutte le mancanze di Pokemon Go verranno aggiunte, e che tutto ciò che deve essere rifinito verrà rifinito. Esattamente come è successo con i server nei primi giorni. Mi ricordo che la prima sera dopo le 17 non si riusciva più a giocare. A poco a poco, in 3 o 4 giorni devono aver aperto nuovi server e stabilizzato la situazione.

Cosa mi è piaciuto?

  • La mappa senza dubbio. Molto bella e molto cartoonesca.
  • Le animazioni dei Pokemon, che ricordano i vari giochi delle console Nintendo. Sono molto ben fatte e anche i Pokemon sono molto dettagliati.
  • Mi è piaciuto anche il collezionare i vari Pokemon per cercare di riempire il Pokedex.

Cosa non mi è piaciuto?

  • Oltre ai già citati problemi devo dire che i combattimenti non mi stanno piacendo. Sarebbe bello, per dire, anche poter fare l’1 vs 1 come succedeva su console.
  • Non mi piace il tipo di risparmio energetico attivabile dal menu strumenti. Se capovolgi il telefono con Pokemon GO attivo la schermata diventa nera con il logo del gioco impresso di color grigio scuro. Non spegnendo lo schermo sugli LCD non vi è un risparmio di risorse. Visualizzando parte della schermata nera solo gli AMOLED riescono ad avere un minimo di risparmio energetico. E quindi non vi è un vero risparmio energetico. Almeno per chi ha un display LCD.
  • Non mi piace il fatto che sia poco social. Non perchè tutto deve essere dannatamente social. Ma perchè frequentare la stessa area di gioco e conoscersi può giovare al gioco. Perchè anche il poter scambiarsi pokemon o caramelle potrebbe rendere tutto più bello. E anche perchè il tenerlo un single player potrebbe alla lunga stufare e portare la gente a smettere in poco tempo. D’altronde ci si diverte di più a giocare a calcio in compagnia che da soli giusto?

PS – Li avete già catturati tutti? O il vostro viaggio inizia oggi?

 

Federico Fumagalli

Scritto da

Studente di architettura. Appassionato di sport, automobili e di tecnologia quel poco che basta. Spazio dai PC e gli smartphone ai TV e le macchine fotografiche. Pazzo, in quanto giocatore di Ingress.

Potrebbero interessarti....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto