Recensione Lenovo K5

Recensione Lenovo K5 – Il Musifonino!

Approcciandomi a Lenovo ammetto di partire sempre molto prevenuto per colpa delle mie esperienze passate, di cui una anche abbastanza recente, e non nascondo che provando il Lenovo K5 sia partito veramente aspettandomi una probabilissima schifezza.

photo_2016-09-20_15-28-38Fortunatamente Lenovo in un solo anno ha cambiato totalmente la sua filosofia a proposito del software ed ora mi ritrovo fra le mani un telefono usabile, senza bloatware vario e molto invadente, provate un K3 Lemon Cinese e capirete di cosa parlo, e con una qualità generale che è ad un livello sicuramente migliore che in passato!

Lenovo K5

71u-fv2ewkl-_sl1500_

 

 

Prezzo 149€
Dimensioni142 x 71 x 8 mm
Peso142 grammi
SIM Dual SIM, Micro SIM
DISPLAYTipoLCD IPS
Dimensioni 5″
Risoluzione 1280 x 720 HD
Multitouch Si, 5 punti
ProtezioneN.A.
PiattaformaOS Android 5.1 Lollipop
ChipsetQualcomm MSM8929 Snapdragon 415
CPU 4 Core Cortex A53 @ 1.5 Ghz + 4 Cortex A53 @ 1.2 Ghz
GPU Adreno 405
MemoriaEspansione Micro SD fino a 32 GB
Interna 16 GB e 2 GB di RAM
FotocameraPrincipale13 Megapixel f/2.2
Caratteristiche touch focus, HDR, Autofocus
Video 1080p@120 fps
Camera Frontale 5 Megapixel
ConnettivitàWi-Fi b/g/n/
Bluetooth 4.1
GPS A-GPS
NFC No
Radio Si
USB Micro USB 2.0
Sensori
Batteria 2750 mAh(removibile)

 

Unboxing e Prime impressioni

Lenovo K5 è un telefono proposto con un prezzo di listino di 189€(altino) e la dotazione del box di vendita è semplicemente “normale”, Telefono, caricatore da parete, cavo di ricarica/dati ed un paio di cuffiette, dimenticabilissime tra l’altro. C’è però due chicche in questo box, troviamo infatti anche una cover in plastica trasparente rigida semi ruvida ed una pellicola da applicare sul display, visto il prezzo è sicuramente una piacevole sorpresa.

photo_2016-09-20_15-28-11Una volta preso in mano K5 ci troviamo di fronte ad un telefono fatto fondamentalmente di plastica ma molto ben costruito, una parte della back cover, removibile, ha una finitura metallica(molto probabilmente primer+ “spruzzo” come visto su G5) ed il frame lucido dona un tocco di classe in piu al terminale.

Costruzione e Materiali

Come detto in precedenza, Lenovo K5, essendo un telefono teoricamente economico, è costruito interamente in plastica, questo però non pregiudica un ottimo assemblaggio, senza scriocchiolii di sorta e senza parti ballerine. Anche la back cover nonostante sia removibile sembra quasi che non lo sia regalando un effetto “unibody” non indifferente, sempre parlando del retro troviamo 2 bande di plastica poste agli estremi del terminale ed una parte centrale metallica, è plastica rivestita sia chiaro ma l’effetto al tatto è sicuramente apprezzabile.

Recensione Lenovo K5Le parti del retro in plastica accolgono la fotocamera con il flash led e le doppie casse stereo, vero punto di forza di Lenovo K5. Il frame laterale è di plastica lucida e fa un leggero scalino per proteggere il vetro frontale. Sul fronte del terminale trova spazio il display, di buona qualità, la fotocamera frontale da 5 Megapixel con tutti i sensori del caso e i tasti soft touch NON retroilluminati.

Recensione Lenovo K5Lenovo K5 è un telefono con display da 5″ e l’ergonomia è senza ombra di dubbio ottima, si impugna bene con una mano e si usa benissimo in qualsiasi situazione, menzione d’onore al display sia per qualità che per l’ottimo trattamento oleofobico.

Dotazione Hardware

Ecco un chip di cui a malapena ricordavo l’esistenza, il Qualcomm Snapdragon 415 che ha fatto la sua apparizione su alcuni dispositivi indiani come i Micromax, fare la sua comparsa nel primo prodotto “europeo”.

Recensione Lenovo K5Snapdragon 415 è praticamente uno Snapdragon 615 privato di quelle funzioni di fascia medio/alta come il DSP Hexagon per fare un esempio e con un clock generale minore sia lato CPU che lato GPU. Le prestazioni sono quindi in linea con quelle di un dispositivo di fascia medio/alta del 2015 senza però quei fastidiosi problemi di calore eccessivo che affliggevano praticamente tutti i telefoni del 2015 con a bordo Chip Qualcomm.

Recensione Lenovo K5Detto questo, la dotazione hardware ad oggi è praticamente entry-level, senza guizzi particolari o caratteristiche strane che lo rendano unico. Oltre allo Snapdragon 415 Octa-Core Cortex A53 troviamo una GPU Adreno 405, 2 GB di memoria Ram e 16 GB di memoria interna espandibili con micro SD( fino a soli 32 Gb secondo Lenovo), un display da 5″ a risoluzione HD, una fotocamera da 13 Megapixel ed una frontale da 5 Megapixel, una batteria da 2750 mAh che alimenta il tutto in coppia con Android 5.1 Lollipop.

Display

Se lato hardware ed estetico Lenovo K5 non lascia di certo il segno è con il display che inizia a farsi decisamente interessante. K5 ha un display da 5″ con tecnologia LCD IPS, comunissima a praticamente il 95% del mercato smartphone, veramente di ottimo livello. La profondità cromatica, luminosità e contrasto mi hanno letteralmente lasciato senza parole in senso positivo. I colori sono belli carichi, la lettura delle pagine internet è ottimale e anche immagini particolarmente “difficili” vengono riprodotte perfettamente senza perdita di dettaglio.

Recensione Lenovo K5L’unico difetto è relativo agli angoli di visione veramente scarsi, non ai livelli di un display TN ma nemmeno buoni come altri LCD, per alcuni forse la risoluzione potrebbe sembrare bassa ma vi assicuro che anche Zoomando al massimo le pagine internet non si percepiscono i pixel.

Recensione Lenovo K5Il sensore di luminosità è un pochino pigro e mi sono ritrovato molte volte a dover agire manualmente e sfondarmi le retine se usavo il telefono al buio, o viceversa non vedere nulla sotto il sole. Tolto questo però la luminosità massima è alta al punto giusto e anche in giornate molto soleggiate sono riuscito a vedere tutto sul display senza problemi.

Prestazioni e Benchmark

Snapdragon 415, come detto prima, è fondamentalmente uno Snapdragon 615 “mutilato” di alcune funzioni accessorie e con un clock leggermente minore, la base sono sempre 8 core Cortex A53 in configurazione big.LITTLE 4+4 e la GPU è la stessa Adreno 405. Lenovo ha fatto enormi passi da gigante rispetto all’anno scorso lato software, ora decisamente piu leggero, ma tutto questo non basta per rendere il K5 veramente fluido.

Recensione Lenovo K5Le animazioni tendono ad essere lente, a volte scattose, e la scrittura non si può assolutamente definire veloce, ho provato varie tastiere ma il telefono non è mai riuscito a starmi dietro. Anche la navigazione internet con Google Chrome non è fluidissima ma è almeno accettabile rispetto alla scrittura.

Tolte queste piccole incertezze però Lenovo K5 riesce a fare abbastanza bene quasi tutti i lavori giornalieri e i 2 GB di ram consentono anche un multitasking non troppo spinto. Il campo migliore lato prestazioni di Lenovo K5 sono invece i giochi, la Adreno 405 è piu che sufficiente per muovere praticamente tutti i giochi del playstore, anche un mattone come Pokemon GO, senza nessuna incertezza, complice anche la risoluzione solo HD del pannello.

Per completezza e come sempre vi lasciamo i punteggi dei nostri benchmark di seguito.

  • Antutu Benchmark : 27729
  • Geekbench Single Core : 452
  • Geekbench Multi Core : 1399
  • Basemark OS II : 879

Software e UI

Ecco una bella e piacevole novità in casa Lenovo, l’azienda Cinese come tutti i produttori “top” personalizza molto la propria esperienza Android con launcher e applicazioni proprietarie ma con questo K5 Lenovo offre una possibilità in piu.

photo_2016-09-20_15-36-49 photo_2016-09-20_15-36-52 photo_2016-09-20_15-36-54
Il launcher proprietario di Lenovo si può cambiare facilmente con quello di Android stock per avere un esperienza sicuramente piu “pulita” e fluida quasi come avere in mano un Motorola, non so se questo deriva dalla fusione delle due aziende ma è una cosa che ho davvero apprezzato molto, anche perchè il launcher di Lenovo fa abbastanza schifo.

Detto questo l’esperienza utente di Lenovo K5 è anni luce avanti a quella che provai su K3 un anno fa, praticamente assente qualsiasi tipo di bloatware, interfaccia Android stock con solo alcune icone a differenziarsi da un Nexus e pochissime funzioni accessorie.

photo_2016-09-20_15-36-58 photo_2016-09-20_15-37-00 photo_2016-09-20_15-37-02
Mancano ad esempio le gesture piu semplici come il doppio tap per accendere il display o un sensore di impronte, sarà quindi obbligo dell’utente installare le applicazioni che servono ad ogniuno.

photo_2016-09-20_15-40-26 photo_2016-09-20_15-40-29
Una cosa particolarmente carina, anche se abbastanza fine a se stessa, è la possibilità di usare un visore VR su tutta la UI che, se attivate la funzione, verrà sdoppiata per poter dare un senso di profondità una volta installato Lenovo K5 in un visore/cardboard.

Multimedia e Fotocamera

Eccoci arrivati al vero punto di forza di Lenovo K5, e della serie K del produttore in generale, e stiamo parlando della qualità audio. Lenovo K5 ha sul retro 2 casse stereo che definire potenti è dire poco. E’ anche presente la tecnologia Dolby che aiuta non poco l’ascolto di qualsiasi cosa tramite le casse posteriori.

Recensione Lenovo K5Era da tempo che non sentivo un audio simile in uno smartphone ai punti che durante la mia prova non ho mai utilizzato una cassa bluetooth/jack esterna per sentire le mie canzoni preferite durante la giornata. Unico neo è che le casse messe nel posteriore del telefono si tappano molto facilmente ma tolto questo la qualità è a dir poco assoluta, anche in pieno centro durante una giornata caotica si riesce a sentire tutto, dalle telefonate in viva voce alla musica alle notifiche senza il ben che minimo problema.

Recensione Lenovo K5Discorso diverso per quanto riguarda la fotocamera, per la serie “c’è perchè deve esserci” che non è assolutamente memorabile, non ne parlerò in modo dettagliato e lascerò parlare le immagini scattate con Lenovo K5 al posto mio.

Lenovo K5

Ricezione e Parte telefonica

Nulla da dichiarare se non che Lenovo K5 ha un ottima capsula auricolare e degli ottimi microfoni, le telefonate fatte in questi 10 giorni di prove sono sempre state piacevoli sia per me che per i miei interlocutori. Lato ricezione siamo nella norma ed in linea con ormai quasi tutto il mercato smartphone di fascia bassa.

Autonomia

Ecco il dato che piu di tutti è stato difficile da valutare di questo Lenovo K5, la batteria da 2750 mAh vi porterà quasi sempre a sera ma non c’è un criterio logico con cui il telefono si scarica durante la giornata. Se alcuni giorni tornavo a casa con ancora carica residua in altri arrivavo al pelo al caricatore.

Recensione Lenovo K5Non sono riuscito quindi a valutare al meglio l’autonomia di Lenovo K5 perchè semplicemente non ho dati certi in mio possesso, non ho mai fatto meno di 3 ore di display ma in altri giorni riuscivo anche ad arrivare a 5, lavorando sempre nello stesso posto tutti i giorni e facendo esattamente le stesse cose.

Considerazioni Finali

Lenovo K5 è un telefono che al prezzo di listino è tranquillamente “scaffalabile” ma che si trova su Amazon a circa 150€(trovate i link nella tabella di inizio articolo) e a questo prezzo potrebbe essere interessante se fate della musica la vostra ragione di vista ma non volete spendere troppo.

Recensione Lenovo K5I principali punti di forza di Lenovo K5 sono il display, veramente carino, la solidità generale unita all’ergonomia e la parte audio veramente di un altra categoria(se non due categorie superiore), mentre tutto il resto non fa certo gridare al miracolo.
Il motivo principale per cui ho titolato la recensione con scritto “Il Musifonino” è proprio questa, se leviamo l’audio veramente spettacolare a questo telefono rimane troppo poco, la concorrenza la fuori offre di meglio al prezzo di listino lato prestazioni.

Recensione Lenovo K5C’è però da dire che sui 5″ la scelta negli anni è stata sempre minore e bisogna dare merito a Lenovo per aver proposto un formato che sta via via sparendo nella fascia bassa di mercato.

 

 

 

Ringraziamo l’ufficio stampa di Lenovo per aver messo a nostra disposizione il Sample di questa recensione!

 

Scritto da

Definito Lo Nerd fino dalla tenerà Età, negli anni ho fatto della mia passione un lavoro, la tecnologia è tutto il mio mondo e proprio da questo nasce PianetaSmart.itGoogle+

Potrebbero interessarti....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto