Recensione Umi Iron Pro – Cinesi alla riscossa!

UMI è uno dei tanti produttori “minori” Cinesi che cerca nel suo piccolo di crearsi uno spazio nell’affollatissimo mercato Mobile mondiale. A differenza di case tipo Ulefone o Doogee però UMI sta spendendo qualche liretta in più in marketing e pubblicità fuori dal suolo Cinese ed è sicuramente un nome più conosciuto di tanti altri.

Recensione UMI Iron Pro Andremo oggi a provare un prodotto un pochino datato di questo produttore, in attesa di UMI Super in viaggio verso le nostre mani, e che fa anche parte di una interessante iniziativa di UMI stessa e di cui parleremo dopo.
UMI Iron Pro, l’oggetto della nostra prova, è una versione rivista e corretta di UMI Iron, un prodotto da meno di 200€ e con una scheda tecnica che ormai abbiamo, e avete, imparato a conoscere nel corso del 2015 basata sul MediaTek MT6753.

UMI Iron Pro
Recensione UMI IRON PRO
Prezzo 189€
Dimensioni152,3 x 76,5 x 7,9 mm
Peso 148 grammi
SIM Dual SIM, Nano SIM
DISPLAYTipoLCD IPS
Dimensioni 5.5″
Risoluzione 1080 x 1920 Full HD ( 401 dpi )
Multitouch Si
Protezione Vetro minerale
PiattaformaOS Android 5.1.1 Lollipop
Chipset MediaTek MT6753
CPU Octa-Core Cortex A53 a 1.3 GHz
GPU ARM Mali-T720MP3
MemoriaEspansione Si(usando uno slot SIM)
Interna16 GB, RAM 3 GB
FotocameraPrincipale 13 Megapixel f/2.0 , Dual Flash LED
Caratteristiche Touch focus, Pip, HDR, Panorama
Video1080p@30fps
Camera Frontale 8 Megapixel f/2.0 con Flash LED
ConnettivitàWi-Fi a/b/g/n/ac, Wi-Fi Direct
Bluetooth 4.2
GPS A-GPS, Glonnas
NFC N.D.
Radio No
USB Micro USB 2.0 Type-C
Sensori impronte digitali
Batteria 3300 mAh

 

Unboxing e Prime Impressioni

Parlando di smartphone Cinesi quasi quasi in futuro potrei eliminare la sezione Unboxing, UMI Iron Pro così come tanti altri suoi “colleghi” arriva infatti con un box di vendita ormai standard per il paese orientale e che comprende il telefono, un carica batteria ed un cavetto di ricarica(in questo caso USB Type-C), dotazione veramente risicata per poter utilizzare il telefono.

Recensione UMI Iron Pro Una volta tirato fuori dalla confezione ci troviamo un telefono molto carino nella parte posteriore quanto anonimo in quella frontale, non sorprende assolutamente visto il prezzo e la casa “minore” ma un pochino di coraggio in più sul fronte del design sarebbe gradito.

Costruzione e Materiali

Sul sito ufficiale di UMI questo Iron Pro viene definito premium, costruito interamente in metallo con solo 2 inserti di plastica posti alle estremità posteriori del terminale. UMI non mente assolutamente nel discorso materiali, effettivamente Iron Pro è interamente costruito in metallo con delle bellissime viti che fanno capolino nel frame laterale, una soluzione di design che a me personalmente piace veramente tanto. Proprio il frame laterale è molto particolare in questo terminale, sul fronte forma infatti uno scalino dove è incastonato il touch che aiuta non poco a proteggere il vetro minerale del telefono, solitamente la parte più esposta ai danni nei terminali moderni!

Recensione UMI Iron Pro Il posteriore di UMI Iron Pro ospita il sensore di impronte digitali(quadrato) e la fotocamera con i suoi 2 flash led, proprio la fotocamera è un altro tocco carino di design perchè spunta come quella di iPhone 6 ma senza il bozzo tipico del Melafonino, la parte superiore si fa più sottile e da li spunta la fotocamera che rimane comunque a filo con la parte più spessa del retro.
Sul frontale troviamo invece il display e tutti i sensori del caso, oltre alla capsula auricolare, ed una chicca che personalmente mi ha riempito il cuore di gioia, un led bello grosso multicolore che ricorda quelli che utilizzata Sony sulla sua fascia media nel 2013!

Recensione UMI Iron Pro Passiamo ora alle cose negative, nonostante i materiali UMI Iron Pro da ai polpastrelli un “effetto plastica” molto prepotente e lo schermo frontale non ha nemmeno uno straccio di trattamento oleofobico.

Dotazione Hardware

UMI Iron Pro, in pieno stile Cinese, monta sotto il cofano un motore MediaTek e più precisamente l’ormai famosissimo MT6753 fautore di grandissimi telefoni a basso costo come Meizu M2 Note e Wiko Fever.

MT6753 è un SOC Octa-Core “reali”, e non 4+4, Cortex A53 che operano alla frequenza di 1.3GHz, già con altri terminali abbiamo potuto saggiare la bontà di questo SOC, veloce al punto giusto ed in grado di offrire ottimi telefoni a prezzi concorrenziali.

Recensione UMI Iron Pro Il resto delle caratteristiche è ormai “standard” per la fascia bassa bassa Cinese, 16 GB di memoria utente espandibile con Micro SD(rinunciando però alla funzionalità Dual-Sim), 3 GB di memoria RAM, un display da 5.5″ LCD IPS Full HD, una fotocamera da 13 Megapixel Sony ed una fotocamera frontale da 8 Megapixel dotata di Flash LED, un sensore di impronte digitali è posto sul retro insieme alla generosa batteria da 3300 mAh.

Display

5.5″ Full HD, una soluzione che ormai ci da quasi la nausea parlando di smartphone Cinesi, sono veramente tantissimi i dispositivi che montano ormai questo tipo di display, anche se non tutti sono uguali. UMI Iron Pro ha un display discreto, niente di eccezionale ma ben equilibrato, come tutti i dispositivi MediaTek è presente comunque la tecnologia MiraVision per settare a nostro piacimento i colori ed il contrasto.

Recensione UMI Iron Pro Detto questo il display di UMI Iron Pro è capace di un ottima luminosità generale unita ad un pessimo sensore di luce ambientale, mi è capitato più volte di dover agire manualmente sul livello di luminosità perchè il sensore vedeva troppa o troppa poca luce, col risultato che al buio mi sfondava le retine e quando invece avrei avuto bisogno di più nits non vedevo assolutamente nulla.

Recensione UMI Iron Pro Unite tutto ad un vetro frontale che non ha nessun tipo di trattamento oleofobico per rendervi conto che questo display si è rivelato un po un incubo nel complesso, fra sporcizia e luce sballata.

Prestazioni e Benchmark

MT6753 è un chip Octa-Core con una frequenza di clock di 1.3 GHz, più che sufficiente per far girare al meglio un telefono come UMI Iron Pro, complice anche una Rom praticamente nuda con pochissime aggiunte da parte di UMI.

UMI Iron Pro è mosso dallo stesso identico chip di Meizu M2 Note e Wiko Fever, un Chip che davvero è un piccolo capolavoro di ottimizzazione.
Wiko riuscì a stupirci per rapporto prestazioni reali/numeri, non ci saremo mai aspettati tanta fluidità da un chip con così pochi cavalli, UMI dal canto suo non ha dovuto fare chissà che miracolo per far girare bene questo Iron Pro.
I 3 GB di memoria Ram si sentono tutti e raramente ho visto il telefono ricaricare applicazioni, anche dopo ore che non le riaprivo più, sopratutto UMI Iron Pro riesce a tenere in memoria senza problemi tutti i client di messaggistica che utilizzo e non ho mai perso una singola notifica, merito anche del meraviglioso led che si trova sul frontale.

Vi lascio come sempre i punteggi dei nostri benchmark preferiti.

  • Antutu : 38376
  • GeekBench Single Core : 616
  • GeekBench Multi Core : 2879
  • Basemark : 1209

Software e UI

Quanto detto per il display vale anche in questo frangente, UMI come tutti i produttori Cinesi minori utilizza l’ormai famosissimo Launcher 3 con qualche piccolo modifica e app proprietaria.

La personalizzazione è quindi ridotta all’osso, molto vicina alla concezione “Vanilla” di Android, praticamente Lollipop nudo e crudo con pochissime aggiunte come gesture, doppio tap ecc.

Recensione UMI Iron Pro Recensione UMI Iron Pro Recensione UMI Iron Pro
Non solo gesture però, anche il software della fotocamera è leggermente ritoccato ma lo vedremo nel dettaglio nel paragrafo dedicato. In ogni caso la UI è “nascosta” bene sotto il pacchetto icone e la fluidità di questo UMI Iron Pro è davvero molto ma molto alta.

Recensione UMI Iron Pro
UMI Iron Pro arriva con preinstallata un’applicazione chiamata U-Healt che sfrutta il sensore di prossimità e la fotocamera frontale per rilevare i battiti cardiaci ed il livello di stress, nonostante il livello di scetticismo iniziale devo ammettere che la rilevazione funziona invece molto bene.

photo_2016-06-20_16-38-55 photo_2016-06-20_16-39-00 photo_2016-06-20_16-38-49
La vera chicca però di UMI Iron Pro, e di altri telefoni del produttore, si chiama RootJoy, praticamente il telefono arriva già rootato di fabbrica e utilizzando una suite sul vostro PC potrete installare le rom più famose del mondo, MIUI, Cyanogen ecc.
Il fatto di avere il root out of the box è sicuramente una cosa molto positiva, nel giro di un ora avevo infatti modificato un sacco di cose nel telefono divertendomi molto.

Multimedia e Fotocamera

Lato multimediale non abbiamo moltissimo da segnalare, UMI Iron Pro così come Wiko Fever e altri dispositivi Cinesi minori non ha nessun tipo di personalizzazione ne software ne hardware per quanto riguarda la musica i video o la fotocamera, ci limiteremo quindi a darvi le nostre impressioni generali del tutto, segnalando però che grazie al root di fabbrica è possibile installare con 2 click Viper4Android.

Recensione UMI Iron Pro Il lettore musicale è quello classico Android, avremo la possibilità di impostare un equalizzatore e praticamente nient’altro, il lettore nonostante sia scarno digerisce bene qualsiasi file senza problemi e l’ascolto sia in cuffia che tramite la cassa altoparlante è nella media di prodotti di questa fascia, la cassa altoparlante è altalentante e mischia cose buone a cose pessime, la qualità non è malvagia ma il volume lascia molto a desiderare.

Non migliora la situazione della fotocamera, anche qui niente da segnalare lato software, ma nemmeno lato hardware. La messa a fuoco è particolarmente problematica sopratutto con soggetti vicini e la qualità degli scatti finale è nella media di telefono di questa fascia di prezzo. Una cosa particolare di UMI Iron Pro è la possibilità di scattare a 20 megapixel nonostante il sensore da 13, gli scatti a 20 megapixel avvengono tramite interpolazione e lasciano molto a desiderare rispetto alla risoluzione nativa.

edb5983906841f8fMenzione speciale va alla camera frontale da 5 Megapixel che riesce però a scattare tramite interpolazione a 8 Megapixel e dotata di flash led, una gioia per gli amanti dei Selfie.

Ricezione e Parte telefonica

Non c’è moltissimo da dire se non che UMI Iron Pro funziona discretamente bene sotto questo aspetto, per alcuni frangenti molto meglio di tanti altri telefoni, i microfoni non sono i più entusiasmanti mentre la capsula auricolare se la cava benissimo. La ricezione è in linea col resto dei prodotti di pari fascia, ne eccezionale ne pessima, Iron Pro prende bene ed ha un ottimo switch di rete quando si passa da 4g a 3g per mancanza di segnale.

Autonomia

Ecco finalmente qualcosa che ci ha lasciati di stucco in senso positivo, la batteria è da 3300 mAh reali, e non “finti” come tanti prodotti Cinesi sconosciuti. Dico reali perchè effettivamente la giornata di uso pesante riesco sempre a chiuderla con un buon margine del 20/30% a seconda del carico.

Recensione UMI Iron Pro Non è presente nessun tipo di ottimizzazione per i consumi se non le classiche di Android Stock ma vi posso garantire che NON servono assolutamente, la carica è molto veloce e la durata è ottima per non avere nessun tipo di preoccupazione durante la giornata.

Considerazioni Finali

Eccoci arrivati alla fine di questa breve recensione di UMI Iron Pro. l’ex Top di gamma UMI si è rivelato un telefono nella media, “uno dei tanti” basati su MediaTek MT6753, le prestazioni ci sono tutte e la costruzione non è niente male.

Ci sono però una serie di cose che non mi sono piaciute e non mi sentirei quindi di consigliarlo quando allo stesso prezzo si trova il Wiko Fever, che nonostante la stessa scheda tecnica reputo superiore in tutto.
C’è però un fattore chiave che potrebbe essere il motivo principale di acquisto di UMI Iron Pro e si chiama RootJoy, una cosa veramente piacevole da trovare stock e senza sbattimenti.

Recensione UMI Iron Pro Se quindi siete amanti del root e volete spendere poco ecco che UMI Iron Pro acquista veramente un senso, e vi consiglio comunque di acquistarlo su Amazon per godere di una garanzia migliore.

Ultimissima cosa, il led frontale di notifica personalizzabile è una delle cose più adorabili che ho visto negli ultimi 2 anni!

 

 

 

Scritto da

Definito Lo Nerd fino dalla tenerà Età, negli anni ho fatto della mia passione un lavoro, la tecnologia è tutto il mio mondo e proprio da questo nasce PianetaSmart.itGoogle+

Potrebbero interessarti....

  • -Simone-

    Led di notifica top

    • solo quello vale il prezzo del biglietto….. peccato stia passando di moda

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto