Samsung Galaxy S7 Edge, la nostra Recensione!

Ed eccoci arrivati alla nostra seconda recensione “vera”, oggi metteremo sotto la nostra lente di ingrandimento un vero Top di gamma “Quello da battere” in campo Android ed eterno rivale dell’iPhone di Apple sul mercato, parliamo di un Samsung Galaxy serie S e più precisamente dell’ultimo nato Galaxy S7.

Galaxy S7 Edge RecensioneDall’ormai lontano 2010 ne è passata tantissima di acqua sotto i ponti e insieme all’acqua tantissimi Samsung Galaxy sono passati tra le nostre mani ed abbiamo più volte visto un cambiamento da parte di Samsung, quasi a volersi ogni volta reinventarsi senza “dormire” troppo. Se Samsung Galaxy S6 è stato veramente “la svolta” in casa Samsung il nuovo Galaxy S7 è invece un grosso affinamento di quanto buono fatto nel 2015 dalla casa Coreana.

Scheda Tecnica Samsung Galaxy S7 Edge

Samsung Galaxy S7 Edgesamsung-galaxy-s7-edge-g935f-italia-bianco-white

Prezzo 697€
Dimensioni150.9 x 72.6 x 7.7 mm
Peso157 g
SIMNano Sim
DISPLAYTipoSuper AMOLED
Dimensioni5.5″
Risoluzione2560 x 1440 ( 534 ppi )
Multitouchsi
ProtezioneCorning Gorilla Glass 4, Certificazione IP 68
PiattaformaOSAndroid OS, v6.0 (Marshmallow)
Con Touchwiz
ChipsetSamsung Exynos 8890 Octa-Core
Qualcomm Snapdragon 820
CPUQuad-core 2.6 GHz Mongoose + Quad-core 1.6 GHz Cortex A53
GPUMali-T880 MP12
MemoriaEspansionemicroSD fino a 200 GB
Interna32/64 GB, 4 GB RAM
FotocameraPrincipale12 MP f1/1.7 Stabilizzatore ottico, Autofocus
Dual Pixel
CaratteristicheSensore 1/2.5″ , geo-tagging, touch focus, face/smile detection, panorama, HDR
Video2160p@30fps 1080p@60fps 1080p@30fps 720p@240fps
Camera Frontale5 MP, f/1.7, 1440p
ConnettivitàWi-FiWi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, DLNA, WiFi Direct, hotspot
Bluetoothv4.1, A2DP, EDR, LE
GPSSi, A-GPS, GLONASS,
NFCSi
RadioNo
USBmicroUSB v2.0, USB-OTG
SensoriImpronte Digitali
Batteria3600 mAh

 

Unboxing

La confezione di vendita di Galaxy S7 è, come da tradizione Samsung, decisamente completa oltre che bellissima da vedere. Samsung abbandona le linee sobrie della serie S6 per qualcosa di molto più aggressivo e dal “sapore” tecnologico con una scatola completamente nera con scritte metallizzate sopra.

La box contiene oltre al telefono(davvero?!) una valanga di manualistica, il cavo di ricarica USB/Micro USB, le cuffiette in ear, un caricatore da parete QuickCharge 2.0 ed una chicca interessantissima, un adattatore USB OTG.

photo_2016-03-07_16-28-11.jpg_0,08_jpg photo_2016-03-07_16-28-34.jpg_0,08_jpg photo_2016-03-07_16-28-22.jpg_0,07_jpg photo_2016-03-07_16-28-32.jpg_0,06_jpg

Costruzione e Materiali

Nella storia dei Samsung serie S si è detto di tutto e di più, in maniera quasi sempre molto negativa, sulla qualità costruttiva e sulla scelta dei materiali del colosso Coreano, visto quello che faceva la concorrenza trovarsi fra le mani un telefono da oltre 700€ in “plasticaccia” non era proprio il massimo e per questo nel 2015, con il Galaxy S6, Samsung ha deciso di dire basta e togliersi per sempre la nomea di produttore “plasticoso”. Galaxy S6 l’anno scorso ha alzato di molto l’asticella della qualità in casa Samsung con dei materiali al pari di Apple, HTC e Sony, ci siamo quindi ritrovati fra le mani uno smartphone con un frame metallico ed un vetro sia posteriore che frontale, una scelta di design che si avvicinava molto ad iPhone 6 a detta di molti ma che nonostante tutto aveva tutta l’identità Samsung al suo interno.

Galaxy S7 Edge RecensioneSamsung Galaxy S6 arrivò sul mercato con un gemello dotato di schermo curvo ai lati, non la mezza cagata fatta da Samsung con il Note Edge nel 2014 ma un telefono con entrambi i bordi curvati, una piccola rivoluzione a livello di possibili funzioni e anche come design era qualcosa davvero di mai visto prima.

Con Galaxy S7 Samsung non rivoluziona come ha fatto con S6 e variante Edge ma affina, e non di poco, quanto visto sul vecchio Top di gamma, le linee sono praticamente le stesse ma il bordo laterale è più armonioso e meno netto, anche lo schermo curvo ha molti meno bordi rispetto al passato e aiuta non poco l’ergonomia non proprio facilissima con questo modello particolare.

photo_2016-03-15_23-54-56.jpg_0,05_jpgLa novità dell’anno rispetto al 2015 deriva dal fatto che la versione Edge di S7 è un Phablet con schermo da 5.5″ e non lo stesso telefono da 5.1″ con un ipotetica variante Plus che potrebbe arrivare in futuro.

Parlando di ergonomia, trovandoci per le mani un dispositivo da 5.5″ non possiamo certo aspettarci la stessa maneggevolezza della versione Flat, ma non possiamo neanche lamentarci perchè ci troviamo di fronte un 5.5″ particolarmente magro e snello che si riesce comunque ad usare bene.

Galaxy S7 Edge RecensioneIniziamo a promuovere quindi questo Samsung Galaxy S7 Edge, lato materiali, costruzione ed ergonomia si comporta decisamente bene ed anche il design è davvero degno di nota, può piacere o no ma S7 Edge è veramente bellissimo da vedere.

Dotazione Hardware

Si parla di Samsung, e se pensiamo al Galaxy S5 come ad un bruttissimo sogno non dobbiamo meravigliarci se Galaxy S7 Edge porta con se il meglio che si può trovare oggi sul mercato per quanto riguarda l’hardware.
Samsung non si è mai risparmiata ed è sempre stata al primo posto quando si trattava di nuove tecnologie e potenza dei componenti.

photo_2016-03-07_16-29-04.jpg_0,07_jpgGalaxy S7 Edge ovviamente non è da meno e la sua scheda tecnica si pone al vertice attualmente sul mercato, nemmeno Xiaomi Mi5 in versione “Premium” si avvicina a tanto e forse solo LG G5 lo raggiungerà quando uscirà fra un mesetto.

Galaxy S7 Edge RecensioneCome processore l’anno scorso Samsung letteralmente annichilì la concorrenza con il suo Exynos 7420, il primo chipset commerciale uscito a 14 nm che ebbe vita facilissima nella sfida con lo Snapdragon 810 di Qualcomm, Snapdragon aveva enormi problemi a gestire potenza e calore e se uno voleva il Top della tecnologia doveva per forza buttarsi sul Galaxy S6(ed il Meizu Pro 5 dopo). Quest’anno la situazione è leggermente diversa e Samsung ha optato per 2 tipi di processore in base al mercato, da noi sulla serie S7 troviamo a bordo l’Exynos 8890 mentre in mercati tipo quello americano utilizza lo Snapdragon 820 di Qualcomm.

Galaxy S7 Edge RecensioneIl resto della dotazione comprende una display Dual-Edge AMOLED QHD 2560 x 1400 da 5.5″, 4 GB di memoria RAM, 32/64 GB di memoria interna espandibile con Micro SD fino a 200 GB, una fotocamera posteriore da 12 Megapixel, una frontale da 5 Megapixel, una batteria da 3600 mAh e tutta una serie di sensori come quello biometrico di impronte digitali ed un sensore che misura battito e saturazione dell’ossigeno nel sangue .

Display

Dal lontano 2009 Samsung utilizza schermi “diversi” nei propri Top di gamma, una tecnologia che ormai viene affiancata quasi esclusivamente a lei in campo mobile, parliamo ovviamente della tecnologia AMOLED. Per chi non lo sapesse oltre ai comuni LCD ed hai più particolari display IGZO esiste una terza tecnologia chiamata AMOLED, la differenza principale dell’AMOLED rispetto ai display LCD è il fatto di avere un display “organico”, i pixel sono veri e propri diodi emetittori di luce e non ha quindi bisogno di retroilliminazione, oltre a questo il nero di un pannello AMOLED è un nero assoluto essendo il pixel fisicamente spento, questo si traduce in un contrasto fuori parametro, colori molto carichi ed una buona leggibilità sotto il sole nel caso degli ultimi Galaxy S di Samsung.

Galaxy S7 Edge RecensioneTorniamo a parlare nello specifico del display di Galaxy S7 Edge, come detto in precedenza nella parte dedicata al Design lo schermo di S7 Edge è curvo, ma non curvo come quello della serie Flex di LG. Il display Dual-Edge ha i lati curvati con tanto di parte sensibile al tocco, se l’anno scorso S6 Edge non aveva dimostrato chissà quali funzioni irrinunciabili quest’anno S7 Edge alza il tiro, ma ne parleremo dopo nella sezione dedicata al software.
Parlando di schermo abbiamo notato come negli anni Samsung abbia lavorato per rendere i propri display AMOLED un vero riferimento in fatto di qualità di visione, fino a qualche anno fa infatti i pannelli di Samsung erano giustamente ricordati come pannelli con colori troppo saturi e a volte fastidiosi, niente di tutto questo succede in S7 Edge e anzi, praticamente tutti i difetti che aveva questa tecnologia sono spariti.

Galaxy S7 Edge RecensioneIl display QHD 2560 x 1440 di Samsung Galaxy S7 Edge lascia semplicemente a bocca aperta in qualsiasi circostanza, sia alla prima accensione che al buio completo che sotto la luce diretta del sole potremmo rimanere ore solo a guardare la bellezza di questo display.

Galaxy S7 Edge Recensione Galaxy S7 Edge Recensione photo_2016-03-15_23-54-45.jpg_0,06_jpg Galaxy S7 Edge Recensione

Prestazioni e Benchmark

Abbiamo detto prima come Samsung non si risparmi mai per quanto riguarda la potenza, Galaxy S7 quando si parla di prestazioni pure non teme niente e nessuno se non Samsung stessa.
Come tutti gli anni Samsung ha su di se moltissime aspettative per quanto riguarda l’uso quotidiano e le prestazioni dei suoi Galaxy S ma ogni santa volta non c’è mai quel vero salto di qualità che ci si aspetterebbe da una casa di questo caratura e, sopratutto, da un dispositivo che costa 829€ di listino ufficiale.

Galaxy S7 Edge RecensioneSe i punteggi nei benchmark sono a dir poco favolosi l’uso generale è si di altissimo livello ma non in linea al prezzo del prodotto e cercheremo di fare un esempio che faccia chiarezza su questo punto.
A Gennaio abbiamo avuto per le mani Huawei Mate 8 e come reattività è ancora oggi imbattuto, Galaxy S7 nonostante sulla carta sia più potente all’atto pratico non raggiunge l’eccellenza pure di Mate 8 e con il launcher stock a volte sembra quasi “lento”. Sono situazione che capitano davvero raramente ma da un prodotto Top di aspettiamo il meglio e siamo quindi per forza di cose molto critici.

Nulla da dire all’Exynos 8890 che troviamo a bordo di Galaxy S7 Edge, un processore a dir poco estremo per potenza pura non chè primo processore a portare in dote i primi Core custom di Samsung, chiamati Mongoose. Exynos 8890 è un chipset dotato di CPU Octa-Core big.LITTLE con 4 Core Mongoose a 2.3 GHz accompagnati da 4 Core Cortex A53 che si svegliano nei task più leggeri. Lato GPU Samsung non tradisce l’ormai storica alleanza con le Mali di ARM e dota Exynos 8890 di una mostruosa Mali-T880MP12 capace di spingere senza il minimo problema tutti i pixel del pannello anche nei giochi più pesanti.

esses7

Vi riportiamo di seguito i punteggi di Samsung Galaxy S7 Edge nei nostri benchmark preferiti.

  • AnTuTu Benchmark : 129134
  • Geekbench Single-Core : 2176
  • Geekbench Multi-Core : 6415
  • Basemark OS : 1707

Software e UI

Ricollegandoci al discorso di prima la famosa Touchwiz ha un bel pò di colpe, sebbene negli anni Samsung ha fatto un lavoro enorme per snellirla non ci convince ancora del tutto nonostante, tolti i gusti personali, dobbiamo ammettere essere una delle più complete UI proprietarie attualmente sul mercato a cui non manca veramente nulla di nulla, solo un pochino di ottimizzazione iniziale visto che ogni anno prima di qualche aggiornamento sembra uscire in beta.

photo_2016-03-15_23-56-47 photo_2016-03-15_23-56-50 photo_2016-03-15_23-56-56
Descriviamo però questa nuova versione della Touchwiz su base Android Marshmallow 6.0.1, la prima cosa che salta all’occhio una volta acceso il telefono è sicuramente la lockscreen, se non fosse per le 2 icone custom saremo di fronte niente di meno che alla lock screen Stock di Android Vanilla, e questo non è assolutamente un male se aiuta ad alleggerire il sistema.

Android 6.0 supporta nativamente i sensori di impronte digitali, questo unito all’ottimo sensore di Samsung Galaxy S7 permette a noi di sbloccare il cellulare giusto appoggiando il dito senza nessun tipo di problema o difficoltà, questo sensore è veramente velocissimo, ma veloce da far paura.

photo_2016-03-15_23-56-54 photo_2016-03-15_23-57-05 photo_2016-03-15_23-57-14
Parlando sempre di novità come non citare la più grossa novità software di Galaxy S7, novità che si sposa in maniera perfetta con la tecnologia di schermo usata da Samsung, Always On. Con questa funzionalità lo schermo di Galaxy S7 sfrutterà la particolarità offerta dalla tecnologia AMOLED di spegnere i pixel inutilizzati per rimane, come dice il nome, sempre acceso e regalare un ottimo effetto non che una comodità non da poco se ricevete tante notifiche durante la giornata.
Always on oltre a mostrare le notifiche mostrerà anche l’orologio, e possiamo scegliere circa una decina diversi per tutti i gusti, e se avete paura per la batteria potete in parte stare tranquilli, Always-On ciuccia abbastanza ma non così tanto come si potrebbe credere.

Tolta qualche “funzioncina” minore siamo di fronte comunque alla solita interfaccia Samsung, ritroviamo i temi visti la prima volta con Galaxy S6, le gesture di movimento e l’immancabile Split-Screen reso famoso dalla stessa Samsung.

photo_2016-03-15_23-57-00 photo_2016-03-15_23-57-03photo_2016-03-15_23-57-09
Nel complesso un ottima UI completissima e con tante di quelle cose da risultare fino a troppo completa, un pochino di semplicità in più non guasterebbe ma ammettiamo essere una nostra critica “prepotente” ad un estetica ancora troppo giocattolosa e a delle funzioni per lo schermo Dual Edge che ancora non sono quel l’ago della bilancia nella scelta fra versione Flat o Edge di S7.

Multimedia e Fotocamera

Ecco un frangente in cui a Samsung da anni non si può dire nulla, lato multimediale da anni la casa Coreana sa imporsi con prepotenza risultando sempre “quella da battere”, sia lato software che lato qualitativo.

Galaxy S7 Edge RecensioneQuest’anno Samsung ha deciso di fare una scelta molto coraggiosa, montare una fotocamera con meno Megapixel rispetto all’anno scorso una scelta che solo Htc con i suoi UltraPixel fece in campo Android, con risultati purtroppo disastrosi per certi versi. La fotocamera di Galaxy S7 cambia totalmente ed il sensore da 16 megapixel 16:9 (Sony o Samsung Isocell) utilizzato su S6 viene sostituito da un nuovo sensore in formato 4:3 da 12 megapixel che grazie a pixel più grandi riesce a fornire prestazioni migliori in condizioni di scarsa luminosità. Il nuovo sensore è dotato di una funzione particolarmente innovativa, ovvero la tecnologia Dual Pixel, che si abbina ad uno stabilizzatore d’immagine ottico.
La Tecnologia Dual Pixel è una vera novità in campo smartphone e consiste nell’unire l’autofocus a ricerca di contrasto dei pixel per rivelare anche la fase, in pratica si unisce in un colpo solo i 2 metodi di Autofocus più usati in campo mobile in una cosa unica.

content_DAF--_4_ content_DAF--_17_
Il risultato è un sistema di messa a fuoco rapidissimo soprattutto in situazioni difficili, e soprattutto un sistema che non soffre le condizioni di bassa luminosità, vero tallone d’Achille di tutti i metodi di messa a fuoco utilizzati fino ad ora.

Il risultato finale quando si tratta di qualità degli scatti è di un livello superiore a quanto visto fino ad oggi, merito anche della lente con un apertura “enorme” di f/1.7, anche questa volta in campo fotografico Samsung ha fatto centro e vi lasciamo con alcuni nostri scatti di prova per giudicare con i vostri occhi la bontà di questa fotocamera.

photo_2016-03-15_23-55-00.jpg_0,06_jpgAnche in campo audio Galaxy S7 Edge non sfigura, anzi si comporta maledettamente bene grazie al suo amplificatore dedicato e ad un software sempre più completo pure in questo frangente. L’ascolto in cuffia non raggiunge la meraviglia che abbiamo provato con Xiaomi Mi5 recentemente ma ci si avvicina abbastanza, e questo vi assicuriamo essere un risultato eccezionale.

Ricezione e Parte Telefonica

Eccoci arrivati ad una piccolissima nota dolente, per quanto ottima la ricezione di Galaxy S7 Edge non raggiunge l’intensità del segnale che abbiamo trovato sul Galaxy S6 Edge + dell’anno scorso, il fratello maggiorato di S6 si comportava meglio in alcuni posti che siamo soliti frequentare, vedremo in futuro se eventuali aggiornamenti software potranno risolvere questo “non problema”.

Galaxy S7 Edge RecensioneAudio in capsula forte e chiaro ed ottimi microfoni rendono Galaxy S7 Edge un ottimo telefono oltre che uno splendido smartphone, unite tutto ad un app telefonica decisamente completa ed avrete fra le mani un ottimo compagno di lavoro oltre che di svago.

Autonomia

Dimenticatevi S6 e varianti Plus, Samsung ha finalmente capito la lezione ed ha dotato sia S7 Flat che S7 Edge di una batteria davvero molto generosa, mentre i concorrenti tendono a rimanere conservativi ed alle volte togliere preziosissimi mAh Samsung fa decisa marcia indietro e piazza una batteria da 3600 mAh dove l’anno scorso in dimensioni addirittura maggiori avevamo una “misera” 3000 mAh. Il risultato è scontato oltre che ottimo, finalmente con un Samsung Top di gamma non dovremmo avere paura di uscire di casa con poca batteria perchè S7 e S7 Edge riusciranno sempre a portarvi a sera anche con un utilizzo intenso, cosa praticamente impensabile con S6 un anno fa. Abbiamo raggiunto quasi 6 ore di display con utilizzo misto spalmate in tutta una giornata, un risultato incoraggiante.

Considerazioni Finali

Siamo quindi giunti alla fine di questo viaggio alla scoperta del Samsung Galaxy S7 Edge, uno smartphone che ha saputo stupire anche me, storicamente NON amante di questo marchio. Se proprio dovessimo definire S7 e S7 Edge facendo esempi della concorrenza potremmo definirli gli “S” di Android, smartphone davvero molto simili alle controparti di un anno fa ma con praticamente tutti i difetti limati, telefoni che se dal lato estetico non fanno venire assolutamente voglia di avere il nuovo al posto del vecchio essendo praticamente identici, una volta accesi fanno quasi dimenticare la vecchia serie S6 sopratutto in campo autonomia.

photo_2016-03-15_23-54-54.jpg_0,07_jpgNel complesso quindi Samsung Galaxy S7 Edge è promosso in pieno, le funzioni Edge hanno finalmente un senso “vero”, la funzione Always-ON è un ottima aggiunta anche se un pochino troppo esosa di batteria, la nuova fotocamera Dual Pixel è una grandissima innovazione e l’autonomia è finalmente accettabile e sui livelli della concorrenza, Brava Samsung!

Scritto da

Definito Lo Nerd fino dalla tenerà Età, negli anni ho fatto della mia passione un lavoro, la tecnologia è tutto il mio mondo e proprio da questo nasce PianetaSmart.itGoogle+

Potrebbero interessarti....

  • FedeC6603Z

    il flat da provare assolutamente. non trovo utilità nell’edge. sperando che abbiano cambiato l’ergonomia. S6 Edge era spigoloso da tenere in mano

    • Edge a noi non è ancora capitato ma sto leggendo di casi di palm rejection non funzionante a modo, solo questo mi fa preferire il flat senza ombra di dubbio.

    • guerz86

      Batteria piu’ grande…. telefono piu’ bello esteticamente……secondo me non c’è paragone

      • FedeC6603Z

        anche secondo me, uno è guardabile, l’altro no

        • FedeC6603Z

          ps. e per guardabile non parlo dell’edge..

  • gaetano

    Confermo anke nel mio caso Samsung S7 Edge con PROBLEMA SCARSA RICEZIONE… Spesso si sentono rumori di ferraglia durante le telefonate… mi tocca passare in 2G per fare una telefonata decente, allucinante!!!! L’ Assistenza Samsung scarica sul tipo di operatore ma ho cambiato sim, operatori vodaf, tim, wind, 3 ma sempre stesso problema, riceve uno sk..o! Complimenti!… delusione x un telefono ke dovrebbe fare il Top di gamma, speriamo risolvano cn i prossimi aggiornamenti… Sconsiglio vivamente…. Samsung perde punti!

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto