TOP

Smartphone 2016 – Ecco la nostra TOP 5

Ecco la quarta classifica di fine anno. Ce li portiamo dietro sempre. Nel corso degli ultimi 10 anni sono nati e sono cresciuti. Sono gli smartphone. Questa è la nostra TOP 5!

TOP

Correva l’anno 2007. Tutti avevamo in tasca dei Nokia. Molti avevano già i primi modelli touch. Quei touch che andavano premuti e non sfiorati. Poi un visionario di nome Steve Jobs portò un tocco di innovazione e rinnovazione nel mercato globale degli smartphone. Nel 2007 fu presentato il primo iPhone. Il primo smartphone come lo intendiamo oggi. Allora io pensavo che avere un telefono che necessitava di essere sempre connesso a internet per essere sfruttato al meglio fosse una “stronzata”. Ora non ne posso più fare a meno. Come tutti voi immagino.

TOP 5 Reflex

TOP 5 Mirrorless

TOP 5 Wearables

Il 2017 è un anno importante. Lo smartphone compie 10 anni. Ecco dove siamo arrivati in 10 anni ed ecco quali sono i migliori smartphone dell’anno appena passato.

ModelloDisplaySpecificheMemoriaAutonomia
 Apple
iPhone 7 &
iPhone 7 Plus
LED IPS Retina
4,7″ 1334 x 750
5,5″ Full HD
SoC A10 Fusion Quad-core
RAM 2 GB (iPhone 7)
RAM 3 GB (iPhone 7 Plus)
Fotocamera posteriore 12 MPixel
Doppia 12 MPixel (iPhone 7 Plus)
OIS
Fotocamera anteriore 7 MPixel
Stereo speakers
TouchID
Accelerometro
Giroscopio
Bussola digitale
Barometro
Sensore di prossimità
Luce ambientale
GPS / GLONASS
iBeacon
IP 67
Lightning USB 2.0
32 GB
128 GB
256 GB
Non espandibile
1960 mAh
2900 mAh
Google
Pixel
Pixel XL
AMOLED
5″ FHD
5,5″ QHD
CPU Snapdragon 821
GPU Adreno 530
RAM 4 GB
Fotocamera posteriore 12 MPixel
EIS
Fotocamera anteriore 8 MPixel
Lettore d’impronte digitali
Accelerometro
Giroscopio
Bussola digitale
Barometro
Sensore di prossimità
Luce ambientale
GPS / GLONASS
Type C USB 3.0
32 GB
128 GB
Non espandibile
2770 mAh
3450 mAh 
Huawei
P9 Lite
LED IPS
5,2″ Full HD
CPU Kirin 650
GPU Mali-T830MP2
RAM 3 GB
Fotocamera posteriore 13 MPixel
Fotocamera anteriore 8 MPixel
Lettore d’impronte digitali
Accelerometro
Bussola digitale
Sensore di prossimità
Luce ambientale
GPS / GLONASS / BDS
microUSB 2.0
16 GB
microSD fino a 256 GB
3000 mAh
 Motorola
Moto Z Play
SuperAMOLED
5,5″ Full HD
CPU Snapdragon 625
GPU Adreno 506
RAM 3 GB
Fotocamera posteriore 16 MPixel
PDAF
Fotocamera anteriore 5 MPixel
Lettore d’impronte digitali
Accelerometro
Giroscopio
Bussola digitale
Sensore di prossimità
Luce ambientale
GPS
Type C USB
32 GB
microSD fino a 256 GB
3510 mAh
 OnePlus
3t
Optic AMOLED
5,5″ Full HD
CPU Snapdragon 821
GPU Adreno 530
RAM 6 GB
Fotocamera posteriore 16 MPixel
OIS
Fotocamera anteriore 16 MPixel
Lettore d’impronte digitali
Accelerometro
Giroscopio
Bussola digitale
Sensore di prossimità
Luce ambientale
GPS / GLONASS / BDS
Type C USB 2.0
64 GB
128 GB
Non espandibile
3400 mAh
 Samsung
S7
S7 Edge
SuperAMOLED
5,1″ QHD
5,5″ QHD
CPU Snapdragon 820
GPU Adreno 530
CPU Exynos 8890
GPU Mali-T880 MP12
RAM 4 GB
Fotocamera posteriore 12 MPixel
OIS
PDAF
Fotocamera anteriore 5 MPixel
Lettore d’impronte digitali
Accelerometro
Giroscopio
Bussola digitale
Barometro
Sensore di prossimità
Luce ambientale
HR
GPS / GLONASS / BDS
microUSB 2.0
IP 68
32 GB
64 GB
128 GB
microSD fino a 256 GB
3000 mAh
3600 mAh
Sony
X Compact
XZ
LED IPS Triluminos
4,6″ HD
5,2″ Full HD
CPU Snapdragon 650 (X Compact)
CPU Snapdragon 821 (XZ)
GPU Adreno 510 (X Compact)
GPU Adreno 530 (XZ)
RAM 3 GB
Fotocamera posteriore 23 MPixel
EIS (solo XZ)
PDAF
Fotocamera anteriore 5 MPixel (X Compact)
Fotocamera anteriore 13 MPixel (XZ)
Lettore d’impronte digitali
Accelerometro
Giroscopio
Bussola digitale
Barometro
Sensore di prossimità
Luce ambientale
Colorimetro
GPS / GLONASS / BDS
Type C USB 2.0
IP 68 (solo XZ)
32 GB
64 GB
microSD fino a 256 GB
2700 mAh
2900 mAh

 

1° Posto

Se in questo 2016 c’è stato un terminale che rasenta la perfezione questo è il Samsung Galaxy S7 o S7 Edge. Che piaccia o no.

Ottimo display, una fotocamera strepitosa in tutte le condizioni di luce e autonomia da record anche per la versione non Edge. Come da tradizione Samsung è farcito di sensori. Quest’anno offre insieme sia lo slot di espansione microSD che la certificazione IP 68. Il tutto in una scocca di alluminio e vetro. Si può volere di più? Forse l’unica pecca è il design. Ma è soggettivo. C’è a chi piace. Quest’anno vince lui!

2° Posto

TOPAl secondo posto c’è quello che sarebbe dovuto essere fin dall’inizio la proposta di OnePlus per quest’anno. Ecco OnePlus 3T (Turbo).

Il 3T è un OnePlus 3 sotto steroidi. Ovviamente il problema non era lo Snapdragon 820 che viene sostituito dall’821. Ma se la fotocamera anteriore non era all’altezza OnePlus ne ha messa una più definita. E se la batteria non reggeva ne è stata messa un’unità da ben 3400 mAh. Piccola revisione anche ai colori ed ecco il secondo miglior Android dell’anno!

3° Posto

TOPApple ha rinnovato con l’iPhone 7 e 7 Plus. Merita questo gradino del podio.

Ovviamente non è tutto oro quello che luccica. iOS è sempre un fulmine e quando serve affidabilità e stabilità è il numero uno. Dal punto di vista della scheda tecnica ha poco da invidiare agli altri. Offre uno dei migliori display del mercato e un chip A10 da far rabbrividire tutti i competitor. Ha portato l’impermeabilità su iPhone e anche gli speakers stereo. Ma il jack? Che fastidio dava? E non date la colpa all’impermeabilità su…

4° Posto

TOPSubito dopo troviamo un Lenov.. Motorola Moto Z Play.

Il Moto Z Play non è il top di gamma di Motorola. Ma ci ha stupito. In primis è una bomba. E no, non esplode. Ma nonostante non abbia un hardware da top di gamma gira fluidissimo e senza alcun impuntamento. Ma la cosa che lo rende straordinario è la batteria. 3510 mAh in un corpo da top model, appena 7 mm di spessore. Questo gli fa raggiungere super autonomie con ore e ore di display anche in 2 giorni di utilizzo. Una cosa è sicura, in un giorno di sole 24 ore non lo scaricherete. Inoltre insieme al Moto Z e alle Moto Mods hanno insegnato al mercato e forse anche a LG come dovrebbero essere usati i moduli aggiuntivi e come dovrebbero essere implementati.

5° Posto

TOPAl quinto posto troviamo 2 smartphone. Sono i Sony Xperia X Compact e XZ.

Non sono sicuro che meritino solo il quinto posto. Ma Sony non riesce mai a fare un terminale completo. Dopo aver insegnato al mercato, nel corso dei precedenti anni, come far durare tanto gli smartphone anche grazie a generose batterie, si era persa completamente lo scorso anno. Xperia X e X Performance non hanno convinto a inizio anno, complici i prezzi troppo alti. Questi X Compact e XZ sono il rilancio di Sony. Terminali non perfetti, ma comunque ottimi. Ottime fotocamere. Ottimi display. Soprattutto X Compact, dove sembra uscire dal vetro. Buona autonomia e un software leggero, bello e veloce.

Xperia XZ è stato anche lo smartphone più venduto sul finire dell’anno. Avanti così!

Leggi anche: Questo è LeEco Le2S?

Menzione d’onore

TOPHuawei quest’anno non ha entusiasmato con P9, ma con il piccoletto P9 Lite.

Veloce, bello e con tanta batteria. Al prezzo 220 € è il best buy della fascia media. Se non avete particolari esigenze di potenza avrete un terminale abbastanza piccolo con 3 GB di RAM, un ottimo Kirin 650, un display Full HD, 3000 mAh di batteria, lettore di impronte e una memoria espandibile fino a 256 GB.

 

Pure Google

TOPGoogle con i suoi 2 smartphone “made by GooglePixel e Pixel XL poteva ambire ad un posto della TOP 5. Ma secondo noi non ha convinto in pieno.

Sono l’ultima incarnazione dei Nexus. Ma forse questa parola dovremmo iniziare a scordarcela. Da qualche anno la linea è tracciata. I Nexus come li ricordiamo sono estinti ormai. Google ambisce a diventare come Samsung o Huawei. Telefoni costosi a cui non dovrebbe mancare niente. Oppure, se vogliamo, Google vuole essere la Apple di Android. Ed effettivamente il Pixel sembra proprio un iPhone di Android. Google prova a renderlo unico con elementi grafici e funzioni solo per il Pixel. Poi si sa, tutto arriva per tutti.

Quindi perchè prendere il Pixel quando non ha niente di caratteristico? Quando tutte le funzioni che ha posso avercele anche io? Forse ha senso prenderlo per la fotocamera. Ottima anche con poca luce e la stabilizzazione video è anch’essa ottima. Certo, c’è chi fa meglio (S7, OP3T, XC e XZ). Anche le batterie sembrano adeguate al mostro che deve alimentare, ma purtroppo così non è. Cara Google c’è ancora molto da lavorare.

L’appuntamento con i futuri smartphone partirà dal CES di Las Vegas nei prossimi giorni. Per rimanere aggiornati continuate a seguirci qui su PianetaSmart e sul canale Telegram.


Siete d’accordo con noi o avete altre opinioni in merito?
Vi aspettiamo nei commenti.

Federico Fumagalli

Scritto da

Studente di architettura. Appassionato di sport, automobili e di tecnologia quel poco che basta. Spazio dai PC e gli smartphone ai TV e le macchine fotografiche. Pazzo, in quanto giocatore di Ingress.

Potrebbero interessarti....

  • Gark121

    3500mah in 7mm con 2 metri di cornici per il moto z, ma vabbè. Francamente, tra gli Android, avrei citato honor 8 e zuk z2 per il rapporto qualità prezzo, veramente notevoli. Praticamente top gamma a prezzo da saldo. Da nerd quale sono lo zukkotto sarebbe il mio muletto ideale 😀

    • FedeC6603Z

      eheh. lo Zuk Z2 piace anche a me. ma più telefoni avremmo tirato in ballo più casino si sarebbe formato.

      per quanto riguarda la batteria di Z Play c’è da dire che per quanto sia fisicamente possibile farcela stare non significhi che debba durare tanto. Su Z Play dura tanto. Su Pixel no ad esempio.

      • Gark121

        sisi, poi che duri moltissimo non si discute, anche perchè qcom ha fatto un attimo lavoro con quel soc (al contrario di altri suoi processori nel passato recente…)

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto