Viaggio alla scoperta di Xperia XZ, tecnologie raccontate da Sony.

Sony, si sa, non è di certo campionessa quando si tratta di spiegare cosa “nasconde” all’interno dei propri prodotti, è stato così dai tempi del primo Xperia Z ed oggi con l’ultimo Top di gamma Xperia XZ siamo di nuovo al punto di partenza.

innocences_3_d138a5ee3845aa2931a479ec1acfb331Xperia XZ è stato presentato il primo di Settembre ad IFA 2016, quale occasione migliore per parlare di tutto quello che nasconde questo nuovo Top di gamma? Evidentemente a Sony non interessa parlare di dettagli tecnici ed abbiamo dovuto aspettare la presentazione Asiatica per scoprire cosa c’è realmente dentro questo dispositivo.

Iniziamo con la fotocamera, vero punto debole di Sony rispetto agli altri competitor del settore.
Negli anni Sony ha sempre lavorato principalmente sul sensore che non sul Software di acquisizione, tanto è che vero che a livello planetario i sensori Sony vengono elogiati(ed utilizzati) da tutti ma il risultato finale di scatto, complice un software non all’altezza, a volte lascia a desiderare.

innocences_3_ab44b24d7b91ebda96b1c4c0cc0968d0Primo fra tutti, Sony ha fatto alcune ricerche di mercato per scoprire che ai consumatori interessa maggiormente la qualità delle lenti(e qui Sony aveva molto da lavorare), la velocità di autofocus/scatto e la qualità di scatto in condizioni di luce scarsa. La ricerca è datata Maggio 2016 quindi Sony ha avuto tutto il tempo per lavorare al corpo macchina “perfetto” per il nuovo Xperia XZ.

Lato fotocamera Xperia XZ(e X Compact) offre il maggior numero di novità nella storia di Sony, il passaggio da Xperia Z a Z1 e quello da Z3 a Z5 non aveva lo stesso numero di novità, che possiamo anche vedere facilmente sul retro del telefono.

innocences_3_0bcc5d529997fe101b0f9ae2a9bb31cfIl nuovo corpo macchina di Xperia XZ offre infatti un autofocus laser che unito al già velocissimo autofocus ibrido del sensore IMX 300 permette scatti veramente instantanei, la seconda novità è un sensore RGBC-IR che aiuta non poco il bilanciamento del bianco praticamente in qualsiasi condizione. La terza, ma non ultima, novità riguarda finalmente le lenti, che si rimangono con apertura f/2.0 ma dopo anni riescono davvero a non creare aberrazioni ai lati delle foto, andando così a risolvere uno dei piu grossi problemi dei Sony.

innocences_3_6ecaaadb3add61d2e7253fc6f33a1f2dPassiamo ora alle novità “invisibili” ovvero allo stabilizzatore a 5 Assi che Sony ha enfatizzato anche durante la presentazione di Berlino. Sony è stata furba e non ha specificato se si trattasse di stabilizzazione ottica o elettronica e , dopo attente analisi e prove, sembra proprio che la stabilizzazione sia solo elettronica ed utilizzi 5 dati proveniente dai sensori di movimento del telefono per compensare i movimenti delle mani. Questo si traduce, purtroppo, in micromosso che ancora è presente, se pur in modo piu lieve, nelle foto mentre nei video siamo di fronte ad un piccolo capolavoro.

innocences_3_20194046681d1b89e759b8584b340743Parliamo ora di display, le nostre prime impressioni ad IFA ci hanno lasciato veramente di stucco(sopratutto su X Compact) e la presentazione Asiatica ci conferma quello che già avevamo capito a Berlino. Il nuovo display di Xperia XZ/Compact è veramente di altissimo livello, rimane un LCD ma alza di molto l’asticella della qualità, sopratutto se prendiamo in considerazione Z5 che era un grosso passo indietro rispetto a Z3. Il nuovo display offre una qualità vicinissima a quella di un OLED, superandolo in alcuni frangenti particolari, e davvero non fa rimpiangere tale tecnologia a nostro avviso.

innocences_3_7da32a3dc19eb94c68db1294caa8cb28La prima volta che ho preso in mano sia XZ che X Compact mi hanno veramente regalato quell’effetto WOW che non provavo da almeno 2 anni in casa Sony, colori perfetti e belli carichi(ma non troppo) contrasto meraviglioso ed una luminosità massima che,anche se forse non raggiunge la perfezione di Xperia Z3, permette di vedere sempre al meglio anche sotto la luce diretta del sole. Sony ha lavorato molto sulla taratura sRGB di fabbrica, il resto delle tecnologie che già conosciamo come X-Reality completano il quadro.

innocences_3_0a2fcfe0b75a0272abb4e146733fb26cUltimo ma non ultimo l’audio, forse il frangente dove Sony era già ad un livello estremo, è stato ulteriormente migliorato con l’introduzione di un DAC dedicato migliore, e che supporta l’audio via jack da 3.5mm fino a 192 kHz alla faccia di quello che dice Apple.

innocences_3_fb8a0df963ec74d4ef53c14230bc4227Potete trovare tutte le immagini dettagliate nell’articolo, sperando di aver fatto cosa gradita spiegandovi quello che Sony sembra non voler dire al pubblico Europeo. Xperia XZ non sarà al Top della categoria per caratteristiche tecniche( 3 GB di RAM contro i 4 della concorrenza) ma lato “chicche” non ha niente da invidiare a nessuno alla luce di queste informazioni.

Via ePrice

Scritto da

Definito Lo Nerd fino dalla tenerà Età, negli anni ho fatto della mia passione un lavoro, la tecnologia è tutto il mio mondo e proprio da questo nasce PianetaSmart.itGoogle+

Potrebbero interessarti....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto