Xiaomi Mi 6 finalmente ufficiale: ecco le novità

E’ da poco finita la presentazione, e Mi 6 fa già gola a molti.

Il colosso cinese ha appena presentato il nuovo flagship della serie Mi, creando un’evoluzione del precedente modello. Il design di Mi 6 infatti non si discosta molto dal Mi 5. Segue infatti le stesse linee, arrotondandole su tutta la superficie. L’effetto del vetro posteriore sembra inoltre richiamare le ultime tendenze come nel caso di Honor 8.

Il vetro posteriore crea un bellissimo effetto di luci, e come si denota, è anche curvato. Basti pensare che il tempo di realizzazione del dispositivo richiede 12 giorni e 40 tecniche diverse di lavorazione.

La vera novità sta proprio nella scocca posteriore. Si parla infatti di una nuova doppia fotocamera da 12MP. La seconda fotocamera avrà la funzione di zoom ottico 2x-10x. Tale funzione sarà attivabile via software,mentre l’ottica è dotata di OIS , con stabilizzazione a 4 assi. La fotocamera anteriore è invece una classica 8MP.

Il curatissimo assemblaggio del Mi 6 fa si che abbia la certificazione IP64, che lo rende resistente agli schizzi d’acqua.

Tra le altre migliorie vi è sicuramente la presenza del display. Si tratta di un’unità da 5.15″ in Full HD. Dimensioni classiche per Xiaomi, ma luminosità esemplare grazie ai 600 nits dichiarati. E’ stata presentata anche la tecnologia eye care, che rende i colori saturi ma non affatica gli occhi. E’ inoltre presente un filtro luce blu per la modalità lettura.

La capsula audio invece si trova nella parte inferiore del telefono e insieme a quella anteriore è possibile ottenere un effetto stereo capace di riprodurre i suoni con grande fedeltà.

Il software è (purtroppo) affidato alla ormai vecchia Miui 8 basata su Nougat 7.1.1, con diverse chicche software ad hoc per il Mi 6. Manca, come confermato dai rumors, il jack da 3,5mm. Si utilizzerà quindi l’ingresso Type-C che si condivide per la ricarica. E’ ovviamente presente la nuova tecnologia QuickCharge 4.0 di Qualcomm.

Diverse varianti, ma stessa scheda tecnica

Xiaomi Mi 6 è uno dei primi dispositivi disponibili sul mercato ad equipaggiare il nuovissimo Snapdragon 835. Questo presenta una nuova architettura Kyro 280. Il processo produttivo è a 10nm mentre il SoC è formato da 8 core a 2.45GHz e una GPU Adreno 540 che promette ottime prestazioni. Si parla di oltre 180000 punti su Antutu. A chiudere in bellezza 6 GB di ram LPDDR4X dual channel. Sufficienti se non eccesivi per qualsiasi uso multitasking. Tra le note dolenti,invece, da notare l’assenza della Banda B20 800mhz per il 4G.

 

La batteria sembra promettere bene. Si tratta di una 3350mAh che la stessa Xiaomi ha messo a confronto con gli altri top gamma del momento.

Le colorazioni presentate sono 4 in totale. Ritroviamo le classiche colorazioni in bianco e nero, mentre subentrano nuovi stili con la colorazione blu che presenta il frame in metallo totalmente dorato. Non mancano ovviamente le varie versioni in ceramica che avranno un presso più alto e degli inserti in oro 24k. Ma fa scalpore l’inedita colorazione silver, che presenta una vera e propria edizione limitata del device.

I prezzi annunciati per questi gioiellini sono di :

  • 2499 Yuan (338€) Per la versione 6/64 GB
  • 2899 (392€) Yuan per la versione 6/128 GB
  • 2999 (406€) Yuan per la versione 6/128 GB Ceramic

Mentre per la disponibilità si parla di fine aprile/inizio maggio.

Speriamo quindi di avere il prima possibile tra le mani questo nuovo top di gamma che sembra promettere bene nonostante qualche mancanza.

VIA FONTE

Potrebbero interessarti....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Leggi di più Accetto