Windows Phone è morto. Parole di Joe Belfiore

Doveva rivoluzionare il mercato degli smartphone, secondo Microsoft. Diciamo che così non è andata. Il progetto Windows Phone chiude.

https://twitter.com/joebelfiore/status/917071399541391360?ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=https%3A%2F%2Fwindows.hdblog.it%2F2017%2F10%2F09%2Fmicrosoft-windows-10-mobile-stop-fine%2F

Lui è Joe Belfiore, Corporate Vice President di Microsoft, e tramite un tweet, questo tweed qui in alto, ha annunciato ufficialmente una cosa che forse si era capita già da tempo. Windows Phone è morto.

Tra promesse non mantenute e funzioni annunciate e mai rilasciate negli ultimi 2 anni, non si può certo dire che Windows Phone stesse nel suo momento migliore. Andando a tradurre il tweed incriminato ci viene detto che il supporto ai terminali Windows Phone non è terminato. Infatti batch di sicurezza e bug fix saranno comunque elargiti da Microsoft. Ma aggiornamenti futuri, nuove caratteristiche e nuovo hardware non è previsto in quanto non è più il focus dell’azienda il settore mobile in quanto a Windows Phone 10 Mobile. E come dargli torto. Nonostante ci sia gente che anni fa diceva che ci sarebbe stata un inversione di tendenza rispetto a chi comprava i terminali Android in favore ad un utopica ascesa del sistema mobile targato Micrsoft. Ed è la stessa gente che ora, dopo le parole di Belfiore, aspetta ancora il fantomatico Surface Phone. Per capire il perchè di questa scelta ecco un semplice grafico con gli andamenti dello share mondiale di Windows Phone.

Tutto più chiaro ora? E se non lo fosse abbastanza ecco ancora le parole di Joe Belfiore, che in un altro tweed ammette anche di non usare più uno smartphone Windows Phone da tempo. É passato ad Android (e qualche anno fa possedeva anche un iPhone), e secondo lui la caduta di Windows Phone è stata causata da una scarsa capacità di Microsoft di attirare gli sviluppatori a creare applicazioni per il loro sistema operativo. E non si può andare avanti con uno Store vuoto.

Applicazioni Microsoft su Android e iOS e futuro in ambito mobile

Infatti non è un caso se negli ultimi tempi Microsoft abbia iniziato a rilasciare i suoi prodotti anche su iOS e Android. Prodotti come Microsoft Office 365 e il browser Edge. Microsoft aveva già capito che serviva un inversione di pensiero. Basta sistema proprietario, e si ritorna a fare come si è sempre fatto sui sistemi desktop. Si sviluppano le applicazioni che hanno reso celebre l’azienda di Redmond anni e anni or sono. Microsoft Office non ha certo bisogno di presentazioni.

Per quanto riguarda il futuro dell’azienda in ambito mobile bisogna star certi che non rivedremo un prodotto Windows Phone. Microsoft starà pensando ad un prodotto Android con pre-installate le sue app e magari una sua personalizzazione? Forse. Ma solo il tempo ci dirà che strada intraprenderanno.

Fonte Via Grafici


Vi aspettiamo nel box dei commenti.

Se non vuoi perderti nessuna offerta presente su Amazon segui il nostro canale Telegram PianetaOfferte.

Federico Fumagalli

Scritto da

Studente di architettura. Appassionato di sport, automobili e di tecnologia quel poco che basta. Spazio dai PC e gli smartphone ai TV e le macchine fotografiche. Pazzo, in quanto giocatore di Ingress.

Potrebbero interessarti....