Specchio specchio delle mie brame, quale è il miglior tablet del reame? Sei tu iPad!

L’iPad Pro da 9.7″ si rinnova. Ora al suo posto c’è il 10.5″.

ipad pro

Apple ha svelato l’iPad Pro da 10.5″. In pratica si sono resi conto che si poteva guadagnare circa un pollice di schermo senza allargare la scocca dell’iPad Pro da 9.7″. Rimane invariata la diagonale della versione da 12.9″.

Display

Come detto il display dell’iPad Pro cambia diagonale. Ma non è l’unica cosa che cambia. Parliamo di ProMotion. Si aggiunge questa funzione alla lunga lista di caratteristiche del display. Tra queste ricordiamo la funzione True Tone che permette di cambiare la temperatura colore in base all’ambiente; una gamma cromatica superiore alla norma; una luminosità massima del pannello di 600 nits e funzionalità HDR per i video.

ProMotion permette al pannello di arrivare a una velocità di refresh di 120 Hz rispetto ai canonici 60 Hz. Ma il pannello non si aggiorna sempre a 120 Hz, essendo in grado di adeguarsi al contenuto. Come 24 Hz per i film o 120 Hz mentre disegniamo con l’Apple Pencil.

Performance e Batteria

A muovere il nuovo iPad Pro troviamo un A10X. Conta un processore a 3 core ultra-performanti, altri 3 core a risparmio energetico e un controller per migliorare le performance disegnato integralmente da Apple. La GPU ha 12 core ed è 500 volte più potente rispetto a quella di un iPhone 4.

Leggi anche: Tutte le novità del WWDC17 di Apple

La batteria consente, nonostante la potenza, di arrivare a 10 ore.

Fotocamera

La fotocamera è di alto livello. Il sensore è lo stesso di iPhone 7. Quindi abbiamo 12 MPixel e la stabilizzazione di immagine di iPhone 7 Plus. L’apertura è di F1.8 e assicura tanta luce, anche quando ce ne è poca. Il gruppo ottico è composto da 6 lenti e il flash è composto da 4 unità True Tone. Inoltre abbiamo anche la possibilità di fare filmati in 4K e la registrazione con la gamma di colori aumentata.

Connettività, Archiviazione e Prezzi

Il Lightning rimane il cavo di alimentazione e scambio dati con il mondo esterno, ma la novità assoluta riguarda il supporto a USB 3. Questo però comporta l’arrivo di altri ADATTATORI. Tra questi abbiamo anche il cavo USB C e Lighting per poter caricare l’iPad direttamente da un MacBook o MacBook Pro, o forse anche da un alimentatore di uno tra questi ultimi.

Entrambe le versioni da 10.5″ e 12.9″ sono disponibili in 3 versioni. Da un minimo di 64 GB, passando dai 256 GB fino ad un massimo di 512 GB. La versione da 10.5″ sarà in vendita ad un prezzo di 649$, 749$ e 9 49$ rispettivamente per le tre versioni. La versione da 12.9″ invece è prezzata a 799$, 899$ e 1099$. Quindi se volete la versione più capiente dovrete sganciare 200 verdoni in più rispetto alla versione da 256 GB.


Tastiera

A inizio presentazione dell’iPad Pro da 10.5″, Apple aveva detto di aver fatto questo cambiamento perchè nella nuova diagonale del display ci sta una tastiera full-size. Ammesso che questo sia vero o no, Apple ha portato cambiamenti alla tastiera software oltre che averne presentata una nuova fisica proprio per questo iPad Pro.

Questa nuova tastiera software è chiamata QuickType. La sua particolarità è che permette di avere i tasti in seconda funzione subito pronti. Basta eseguire un piccolo swype verso l’alto per selezionare il secondo carattere.

Smart Keyboard è invece il nome della nuova tastiera fisica.

Files e Drag & Drop

Per chi conosce le vie del jailbreak e di Cydia l’app iFile potrebbe dire qualcosa. Per chi ha un Mac forse la parole Finder potrebbe farvi capire meglio.

Ebbene sì, dopo anni che la gente chiede a gran voce a Apple la versione portatile del Finder, finalmente Apple si è decisa e ha introdotto Files. Per ora solo su iPad ma è un inizio.

Files permette di organizzare i file all’interno del nostro iPad e permette di effettuare azioni di Drag&Drop come accadrebbe normalmente sul nostro computer.

Nuovo Multitasking e nuova Dock

Il Drag&Drop però non funziona solo in Files, ma anche nella nuova Dock. Ora la Dock è dinamica (come quella del Mac) e permette di aggiungere app a iosa e di vedere subito quelle in esecuzione come accadrebbe su un MacBook. In questa maniera è possibile sfruttare il nuovo multitasking di iPad che assomiglia a Exposè di macOS. Non c’è più il carosello di app, ma ora queste sono sparse sullo schermo. Inoltre è possibile prendere un app dalla Dock per metterla all’interno di altre app o attivare lo split-screen.

Per ultimo la nuova Dock può essere aperta anche quando un’app è in esecuzione.

Markup e Instant Note

Come ultima cosa è stato presentato Markup. La funzione sua principale è quella di farci prendere note. Funziona in simbiosi con l’Apple Pen e grazie al nuovo riconoscimento delle parole ora iOS è in grado di capire quello che scriviamo a mano.

Leggi anche: iOS 11 – Tutte le novità

Grazie a Markup potremo scattare una foto ad un documento, che verrà convertito subito in PDF, correggendo i colori della foto e la prospettiva. Si potrà scrivere sia con penna che con la tastiera. Si potranno aggiungere note a documenti esistenti o crearne di nuovi.

Carina anche la funzione Instant Note che permette di iniziare a prendere note subito dalla schermata di sblocco, tramite una gesture della Apple Pen.


Per altre informazioni sulle restanti novità di iOS 11 vi consigliamo di guardare l’articolo su iOS 11.


Vi aspettiamo nel box dei commenti.

Se non vuoi perderti nessuna offerta presente su Amazon segui il nostro canale Telegram PianetaOfferte.

Federico Fumagalli

Scritto da

Studente di architettura. Appassionato di sport, automobili e di tecnologia quel poco che basta. Spazio dai PC e gli smartphone ai TV e le macchine fotografiche. Pazzo, in quanto giocatore di Ingress.

Potrebbero interessarti....