Maxi sequestro di tablet e smartphone Samsung nel vicentino

Diversi prodotti della casa sud-coreana posti sotto sequestro

Stamattina la Guardia di Finanza sta eseguendo il sequestro di diversi dispositivi Samsung in diversi punti vendita nel vicentino.
La causa di tutto ciò sarebbe nell’utilizzo improprio di un software tutelato da brevetto europeo, registrato da un’azienda italiana risalente al 2002. L’operazione denominata “Patent App” e coordinata dal dott. Hans Roderich Blattner, sostituto procuratore della Repubblica di Vicenza, ha portato a perquisizioni di smartphone e tablet della casa sud-coreana in oltre 26 punti vendita.

Una delle vetrine posta sotto sequestro

Ben 21 modelli in questione trovati in possesso dell’applicativo. Il valore del brevetto ammonta a 60 milioni di euro secondo la parte offesa. Il software riguarderebbe la visione sulle piattaforme multimediali del volume audio nel momento dell’utilizzo degli auricolari.
Oltre ai prodotti sono stati sequestrati documenti contabili attestanti la provenienza, modalità di immissione in commercio sul territorio italiano.

Via Il Giornale di Vicenza ed Il Corriere del Veneto

 

 

Alberto Signorini

Scritto da

Ferrarista dal cuore viola fin dalla nascita, appassionato di tecnologia sopratutto di tutto ciò che gira intorno al mondo del robottino verde.