Homescreen Setup

Homescreen Setup #15: una gran bella sorpresa chiamata Action Launcher

Il launcher della svolta?

Benvenuti in questo quindicesimo episodio di Homescreen Setup. Innanzitutto auguro a tutti voi un felice 2018 e con la fine delle festività natalizie quale momento migliore per ritornare a proporvi una nuova homescreen?

La serie manca da ben quattro mesi (esattamente da settembre scorso), perciò colgo l’occasione per scusarmi della lunga interruzione sperando che il nuovo anno porti con se la canonica pubblicazione mensile tipica degli ultimi episodi. Detto questo non perdiamo altro tempo ed iniziamo subito.

1 – Impostazioni launcher

Ho approfittato dei molteplici sconti natalizi per portami a casa ad un prezzo davvero conveniente il tanto chiacchierato Action Launcher, probabilmente l’ultimo launcher mancante nella mia collezione e che fino a poco tempo fa non avevo mai provato.

Dopo un intero mese passato ad utilizzarlo come mio launcher predefinito posso dirvi con assoluta certezza che fino a questo momento è il miglior launcher che abbia mai provato. Certo ha anche dei difetti davvero importanti ma facilmente correggibili con futuri update.

Partendo dal menù delle impostazioni notiamo che non ha davvero nulla da invidiare alla sua controparte Nova Launcher. Troviamo infatti un menù completamente dedicato alla personalizzazione della barra di ricerca, indubbiamente più completo di Nova.

Infatti possiamo decidere la posizione di quest’ultima (in alto o in basso in stile Pixel, come ho fatto io), decidere il grado di trasparenza (impostata su un 50%), oltre a poter facilmente togliere o aggiungere determinate scorciatoie personalizzabili nel colore grazie ad un apposito menù.

Ma se proprio dobbiamo trovare la vera killer feature di Action Launcher essa risiede senza ombra di dubbio negli Shutter. Si tratta di vere e proprio scorciatoie richiamabili facendo uno swipe verso l’alto su l’icona di una applicazione che ci permetteranno di interagire con un widget a scelta dell’app in oggetto. Vi assicuro che cambiare canzone su Spotify semplicemente facendo una paio di swipe senza per forza richiamare la tendina delle notifiche diventa una comodità davvero disarmante.

Il resto delle impostazioni sono simili in tutto e per tutto a quelli di Nova e proprio per questo non ho sentito la mancanza di una particolare impostazione visto che tutte si ritrovano (seppur in sottomenù differenti) a portata di mano.

Parlando di difetti la prima vera nota dolente risiede sicuramente nel menù delle applicazioni. In particolar modo ho notato dei leggeri lag ogni volta che viene effettuato uno scroll, cosa che non mi è mai capitata con Nova o ASAP Launcher.

Inoltre c’è da sottolineare un’altro problema che risiede nella Quickpage ovvero un’apposita schermata richiamabile con uno swipe dal bordo destro che ci permette di aggiungere o togliere i widget delle app a proprio piacimento (molto simile a ciò che accadde nella pagina Shelf di casa OnePlus). Ho notato però che diversi widget, tipo quello della fatturazione TIM, non vengono aggiornati costringendoci ad accedere per forza nell’app in oggetto.

In conclusione un launcher che consiglio a tutti, sopratutto per coloro che come il sottoscritto, ritengono che Nova sia il launcher più completo presente nel Play Store. Date ad Action Launcher una possibilità e vi assicuro che non ne potrete più fare a meno.

2 – Icon Pack

Passando alla scelta del pacchetto icone, questa volta mi sono addentrato nella giungla di proposte presente nel Play Store fino ad imbattermi in un progetto che seppure sia ancora in fase beta promette davvero bene.

Sto parlando di Amphetamine – Icon Pack sviluppato dal developer indiano Ayush Mishra, che è riuscito a portare lo stile Material su un altro livello.

Come intuibile dal nome gran parte delle icone assumono una forma rettangolare simile ad una capsula, il tutto arricchito da un impeccabile Material Design. Non saremo ancora ai livelli di Patryk Goworowski, developer e graphic design decisamente più esperto nella realizzazione di un pacchetto icone, ma vi assicuro con assoluta certezza che per essere ancora un progetto in fase beta il lavoro di Mishra promette già da adesso una buona parte dell’obbiettivo finale.

Quello di offrire un icon pack semplice, minimale, material ma dall’indubbia qualità grafica, unita a delle finezze che fino ad adesso non ho avuto modo ancora di vedere in nessun altro pacchetto icone presente nel Play Store.

3 – Sfondo e widget

Per il wallpaper mi sono affidato a Resplash, un’applicazione che permette di accedere all’infinita collezione di sfondi presente su Unplash. Tale servizio permette di accedere e scaricare gratuitamente migliaia di sfondi pubblicati da fotografici professionisti semplicemente condividendo i propri lavori su una qualunque piattaforma social.

Vi sono diverse app presenti nel Play Store che permettono di accedere alla raccolta si sfondi si Unplash, ma Resplash è sicuramente la più completa dato che permette di sincronizzare il proprio account in modo da poter accedere ai nostri sfondi e raccolte preferite vincolate al nostro account Unplash. Lo sfondo in questione è opera di Rodinon Kutsaev con l’aggiunta di un pò di trasparenza grazie a Blur Wallpaper.

I widget invece sono offerti direttamente da Action Launcher, sia l’orologio la cui peculiarità è sicuramente il fatto che sia animato (seppur sia una funzione ancora in fase beta) che il meteo i cui settaggi sono modificabili tramite l’apposito sottomenù presente nelle impostazioni.

Backup Action Launcher (LINK)

Per questo episodio di Homescreen Setup è tutto. Se avete icon pack, widget, raccolte di sfondi da consigliare, lasciate un commento qui sotto!

Buona personalizzazione a tutti!


Vi aspettiamo nel box dei commenti.

Se non vuoi perderti nessuna offerta presente su Amazon segui il nostro canale Telegram PianetaOfferte.

Alberto Signorini

Scritto da

Ferrarista dal cuore viola fin dalla nascita, appassionato di tecnologia sopratutto di tutto ciò che gira intorno al mondo del robottino verde.

Potrebbero interessarti....