Recensione Xiaomi Mi Max

Parliamo oggi di un prodotto nuovo, sia per quanto riguarda il mercato che per quanto riguarda il suo produttore. Xiaomi Mi Max è il primo vero “mega-phablet” della Apple Cinese, che entra in questo settore in maniera diversa dal solito. Come ben sa chi segue Xiaomi da un pò, la Cinese è solita entrare in un mercato, in un settore o in una nicchia con un prodotto si economico, ma con caratteristiche di fascia alta, ne sono un esempio gli Xiaomi Mi, veri e propri Top di gamma offerti a prezzi concorrenziali.

Recensione xiaomi Mi MaxXiaomi Mi Max è invece un media gamma, offerto comunque ad un prezzo veramente invitante, un “padellone” senza mezze misure che fa entrare ufficialmente Xiaomi in questa nicchia di terminali super padellosi, quella stessa nicchia che rese famosa Sony con il suo mitico Xperia Z Ultra e di cui Xiaomi Mi Max eredita le dimensioni del display, iniziamo a scoprirlo insieme con una scheda tecnica.

Xiaomi Mi Max

xiaomi-mi-max-render

Prezzo 268€
Dimensioni173.1 x 88.3 x 7.5 mm
Peso 203 grammi
SIM Dual SIM, Micro SIM
DISPLAYTipoLCD IPS
Dimensioni 6.44″
Risoluzione 1080 x 1920 Full HD ( 342 dpi )
Multitouch Si
Protezione Gorilla Glass 4
PiattaformaOS Android 6.0.1 con MIUI V7
Chipset Qualcomm Snapdragon 650/652
CPU Esa-Core 2 Cortex A72 a 1.8 GHz + 4 Cortex A53 a 1.4 GHz
Octa-Core 4 Cortex A72 a 1.8 GHz + 4 Cortex A53 a 1.4 GHz
GPU Adreno 510
MemoriaEspansione Micro SD fino a 256 GB
Interna 32/64GB, RAM 3 GB
128 GB , RAM 4 GB
FotocameraPrincipale 16 Megapixel f/2.0 , Dual Flash LED, Autofocus
Caratteristiche Touch focus, Pip, HDR, Panorama
Video2160p@30fps, 1080p@30fps, 720p@120fps
Camera Frontale 5 Megapixel
ConnettivitàWi-Fi a/b/g/n/ac, Wi-Fi Direct
Bluetooth 4.2
GPS A-GPS, Glonnas
NFC si
Radio Si
USB Micro USB 2.
Sensori Infrarosso, impronte digitali
Batteria 4850 mAh

 

Unboxing e Prime Impressioni

Mi Max è enorme già dalla confezione, in questo 2016 Xiaomi ha cambiato il package storico dei suoi prodotti proponendo scatole mediamente più grosse rispetto a prima, unite questa “chicca” ad un telefono con schermo da 6 pollici e mezzo ed avrete una scatola degna di un tablettino da 7 pollici quasi.

Recensione xiaomi Mi Max Recensione xiaomi Mi Max
Come di consueto l’interno della confezione non offre praticamente nulla oltre al caricatore da parete ed il cavo di ricarica, Xiaomi come tutte le cinesi risulta un pò stitica quando si parla di Box di vendita.

Recensione xiaomi Mi MaxUna volta tirato fuori dal suo involucro ci troviamo davanti ad un autentico mostro, un vero padellozzo che fa quasi paura anche se, per me che provai Xperia Z Ultra alla sua presentazione 3 anni fa, non sono ormai una vera novità dei telefononi così grossi.

Leggi anche : Xiaomi Mi5 Recensione

Se dovessi riassumere in pochissime parole questo Mi Max direi semplicemente che è “Uno Xiaomi Mi 5 finito sotto un rullo”, estetica e proporzioni sono infatti le stesse del famoso Mi5 che abbiamo recensito su queste pagine mesi fa.

Costruzione e Materiali

A memoria personale l’ultimo dispositivo Xiaomi che ho provato non costruito in metallo è stato lo Xiaomi Redmi Note 2, dopo il rivale di Meizu M2 Note tutto il resto della lineup del produttore si avvale sempre di ottimi materiali e di una costruzione di altissimo livello.

Recensione xiaomi Mi MaxCome detto in precedenza, sul fronte estetico sembra di trovarsi di fronte ad uno Xiaomi Mi5, le linee sono praticamente le stesse anche se Mi Max è sicuramente più grezzo e meno rifinito. A differenza del Top di gamma Mi Max è interamente costruito in alluminio con l’unica eccezione del frontale(ma va?) dove troviamo quello che ormai è diventato un classico, un vetro 2.5D a coprire l’enorme display.

Recensione xiaomi Mi MaxLa qualità costruttiva nel complesso è buona, come da tradizione Xiaomi, e le dimensioni, nonostante il display veramente enorme  non sono poi così eccessive, penso ad esempio al già citato Xperia Z Ultra di Sony con la stessa diagonale di display ma decisamente più grosso in ogni sua parte(spessore escluso). Ovviamente Xiaomi Mi Max non è un telefono per tutti, è un prodotto che è più vicino ad un tablet che non ad un telefono propriamente detto, ma allo stesso tempo nel suo essere mostruosamente grosso si fa usare anche abbastanza bene.

Il retro di Xiaomi Mi Max ospita il sensore di impronte digitali, solitamente non apprezzo molto questo tipo di soluzione e preferisco quello frontale ma ammetto che su un padellone simile è forse il punto migliore dove piazzarlo.

Dotazione Hardware

Come detto in apertura, Xiaomi con il Mi Max non ha proposto un Top di gamma ma un terminale di gamma medio/alta, la dotazione di base comprende infatti un SOC Qualcomm Snapdragon 650, ben al di sotto dello Snapdragon 820 di Xiaomi Mi5 ed altri Top 2016 ma una soluzione comunque molto molto potente.

photo_2016-06-12_23-13-26Le nuove proposte di gamma media Qualcomm sono decisamente degli ottimi chip, dopo il pessimo Snapdragon 615 il nuovo 650 è sicuramente di un altra categoria, ottima potenza e buona durata della batteria sono le caratteristiche chiave, non fatevi quindi spaventare dal nome “fascia media”, mai come in questo 2016 si possono acquistare degli ottimi terminali a prezzi molto interessanti.

Recensione xiaomi Mi MaxOltre allo Snapdragon 650/652 il resto della dotazione comprende 3 GB di memoria RAM, 32/64 GB di memoria espandibile tramite Micro SD fino a 256 GB(rinunciando però alle funzionalità Dual-Sim), una fotocamera posteriore da 16 Megapixel, una frontale da 5 Megapixel, una generosissima batteria da ben 4850 mAh ed un display anch’esso generoso da 6.44″.

Come ormai ci ha abituati Xiaomi esiste anche una versione “pro” di questo Mi Max con a bordo lo Snapdragon 652 ed un GB di Ram in più e ben 128 GB di memoria.

Display

Ecco la portata principale di Xiaomi Mi Max, l’enorme display da 6.44″ Full HD è il motivo principale per cui Xiaomi ha costruito il Mi Max probabilmente! Come detto in precedenza il Mi Max non è il primo dispositivo a portare in dote un display così, pensiamo a Xperia Z Ultra, praticamente un papà di questa nuova categoria che può contare fra le sue file il LeTV X900 con i suoi 6.33″ ed il gigantesco Huawei P8 Max con i suoi 6.8″.

Recensione xiaomi Mi Max Recensione xiaomi Mi Max
Il display, che siate o meno amanti delle dimensioni, è sicuramente molto bello da vedere anche se forse è più indicato per un uso tablet che non da smartphone. Perchè diciamo questo? Perchè luminosità e contrasto non sono proprio dei migliori e sotto il sole si vede davvero pochissimo, motivo per cui è meglio utilizzarlo al chiuso che non all’aperto.

Recensione xiaomi Mi MaxTolta questa precisazione il display non si può di certo definire brutto ed in certe dimensioni qualsiasi contenuto troverà tutto lo spazio di cui ha bisogno, la navigazione internet e la visione di film sono “la morte sua” e davvero un display tanto grande si farà apprezzare al meglio.
Come di consueto per Xiaomi non mancano modalità lettura e possibilità di tarare a nostro piacimento la temperatura colore.

Prestazioni e Benchmark

Lo Snapdragon 650 potremmo definirlo un cugino del vecchio 808, componenti attuali e di fascia alta “mozzati” nel numero oltre alla mancanza di alcune feature che lo differenzino dal chip Top di gamma. Questo Soc in particolare, così come 808 l’anno scorso, è un Esa-Core in configurazione big-LITTLE 2+4. 2 Core Cortex A72 sono affiancati a 4 Cortex A53 per le operazioni più leggere.

La potenza in questo Chip non manca davvero, numeri alla mano non siamo molto distanti dalle prestazioni dello Snapdragon 810 del 2015( al netto dei suoi problemi di calore) e gli scarsi numeri del 615/6/7 sono solo un lontano ricordo. I Cortex A72, l’ultima incarnazione di CPU di fascia altissima di ARM, spingono come dei dannati e anche se in questo Snapdragon 650 sono solo 2 bastano abbondantemente per macinare qualsiasi cosa gli si dia in pasto.

Recensione xiaomi Mi MaxAll’atto pratico abbiamo quindi uno Xiaomi Mi Max con delle ottime prestazioni nel complesso, e per un prodotto da poco più di 300€ non sarebbero per nulla scontate, anche se la MIUI ha sempre il solito “difetto” di far sembrare che il sistema sia un pochino pigro anche se la potenza sotto il cofano è notevole. Xiaomi Mi Max è quindi un prodotto che non vi farà mai mancare la potenza e la velocità necessaria per fare tutto, complici anche i 3 GB di memoria RAM che aiutano non poco il sistema a gestire il tutto.

Come sempre e per completezza vi lasciamo con i punteggi dei nostri benchmark preferiti.

  • AnTutu Benchmark : 73618
  • Geekbench Single-Core : 1601
  • Geekbench Multi-Core : 3912
  • Basemark OS II : 1433

Software e UI

MIUI , la personalizzazione Android che ha reso famosa Xiaomi, in versione 7, non tanto diversa dalla MIUI V6 porta con se qualche miglioria e la penultima distribuzione di Android 6.0.1 MarshMallowMIUIIUUI (1)Tornando alla recensione non abbiamo poi molto da dire, la MIUI è famosissima ormai e supportata da circa un centinaio di dispositivi diversi anche non Xiaomi. MIUI V7 su Xiaomi Mi Max gira in maniera molto buona, per assurdo se aveste di fianco un Mi5 potreste non accorgervi della differenza in fluidità generale, segno che la MIUI nonostante si sia inciccionita non pesa così tanto sui processori poco potenti ma fatichi nonostante tutto a sfruttare al meglio quelli più potenti, un mostro come lo Snapdragon 820 sembra davvero pochissimo più veloce di questo Snapdragon 650.
photo_2015-09-19_14-16-04 photo_2015-09-19_14-16-07 photo_2015-09-19_14-16-10
Acquistando uno Xiaomi Mi Max non avrete quindi fra le mani il miglior hardware della categoria, c’è sicuramente di meglio allo stesso prezzo come ad esempio il LeTV Le Max X900, ma avrete però un software completissimo, piaccia o non piaccia la MIUI è davvero completa sotto tutti i punti di vista, ottima l’integrazione delle funzioni di Marshmallow con l’eleganza tipica MIUI, gli affinamenti grafici fanno il loro dovere e amalgamano bene tutti i pezzettini. Peccato solo che in un mercato in continua evoluzione alcune scelte sappiano di vecchio.
photo_2015-09-19_14-16-20 photo_2015-09-19_14-16-23 photo_2015-09-19_14-15-31


A Xiaomi va comunque il merito di non essersi “piegata” agli standard del Material Design di Google rimanendo comunque coerente con le versioni precedenti della MIUI anche con questa V7, se usate Xiaomi da tempo vi sentirete “a casa”, forse troppo, mentre se è la prima volta che prendete in mano un dispositivo di questo produttore potreste sentirvi leggermente spaesati al primo tocco.

Multimedia e Fotocamera

Sotto questo aspetto Xiaomi non delude, tanta attenzione è stata posta sotto il profilo multimediale di Xiaomi Mi Max, non siamo ai livelli di eccellenza di Xiaomi Mi5, ma ci siamo davvero vicinissimi lato audio e abbiamo un ottima fruizione dei contenuti grazie ad un mix perfetto fra software a hardware.
photo_2015-09-19_14-16-12
Il lettore musicale di Xiaomi funziona molto bene, si integra perfettamente con UI e Lockscreen rendendo proprio un piacere ascoltare musica con lo smartphone , sia dalla cassa altoparlante che dalle cuffie, a filo o bluetooth. Cassa audio molto potente ma nonostante questo non gratta in praticamente nessuna situazione, una piacevolissima sorpresa rovinata solo da uno dei tanti vizi dei produttori Cinesi, esteticamente penserete di avere 2 casse mentre in realtà il suono esce solo da uno dei 2 fori, non un difetto di per se perchè nel complesso l’audio è veramente di buon livello, usando però il telefono in landscape la casse verrà “tappata molto facilmente”. Parliamo poi dell’ascolto in cuffia, Xiaomi ha studiato vari settings in base alle cuffie usate per garantire il migliore ascolto possibile, la cosa bella è che i settings funzionano davvero e non sono solo meri orpelli grafici od effetti placebo, provato con le nuove Hybrid di Xiaomi il Mi Max ci ha fatto davvero gioire non poco dobbiamo ammetterlo, se Xiaomi Mi5 è tutt’ora imbattuto sotto questo fronte, il nuovo Mi Max gli si avvicina pericolosamente!

Recensione xiaomi Mi MaxParliamo adesso della fotocamera,come per Xiaomi Mi5 abbiamo a che fare con un sensore da 16 Megapixel, il produttore non ci fornisce esattamente il modello come per i Top di gamma ma solitamente quando si parla di “semplice” PDAF Camera ci si riferisce ad un sensore Samsung, Xiaomi è stata a dir poco magistrale col suo Mi Max, l’ottima tecnologia di autofocus a ricerca di fase del sensore è stata sfruttata benissimo dal corpo macchina a 5 lenti, basteranno solo 0.2 secondi per mettere a fuoco un soggetto. Nel complesso gli scatti non sono per niente malvagi e non mancheremo di mettere una galleria a tal proposito.

Ricezione e Parte Telefonica

Come tutti gli Xiaomi ed altri dispositivi Cinesi a questo Mi Max manca la famosa banda 800 LTE, personalmente parlando non lo reputo un grossissimo difetto essendo un utilizzatore di H3G come operatore.
Proprio per questo motivo non posso assolutamente lamentarmi della ricezione di Xiaomi Mi Max, il corpo di un telefono così grosso molto probabilmente lascia molto spazio al corpo antenne ed ho sempre avuto un buon segnale in tutte le circostanze dove solitamente provo i telefoni.

Recensione xiaomi Mi MaxL’audio in capsula è invece un pochino da rivedere, la suoneria e la vibrazione fanno si che non perdiate mai una telefonata ma una volta “alzata la cornetta” in situazioni un pò caotiche potreste perdervi qualche passaggio dal vostro interlocutore, che al contrario non avrà nessun problema a sentire voi.

Autonomia

Uno spot famosissimo recitava, “Per dipingere una parete grande, ci vuole un pennello grande!” e allo stesso modo per alimentare al meglio un telefono grande ci vuole una batteria grande, e mai in questo caso una frase potrebbe essere più vera.

Abbiamo nominato più volte il Sony Xperia Z Ultra di Sony, essendo il padre spirituale della categoria, quel dispositivo aveva una batteria da “soli” 3000 mAh che erano sembravano pochini per alimentare un display da 6.44″, al contrario Xiaomi ha deciso di esagerare ed ha montato sotto il cofano di Mi Max un enorme batteria da 4850 mAh, la batteria più grande mai trovata su uno di questi mostri da 6+ pollici.

Recensione xiaomi Mi MaxXiaomi Mi Max, complice anche il Chip di fascia media ed il display “solo” Full HD, è un autentico campione di autonomia, con i quasi 5000 mAh si copre senza il minimo pensiero una giornata anche intensissima e volendo, con un uso minore, tranquillamente anche una seconda giornata. Se siete amanti dell’autonomia e non vi piace l’idea di avere “l’ansia da percentuale” prima di uscire di casa allora il Mi Max potrebbe farvi felici.

Considerazioni Finali

Siamo quindi giunti alla fine di questo viaggio alla scoperta di uno dei più grandi telefoni Android della storia, grande proprio in senso letterale viste le dimensioni titaniche di cui può vantarsi.

Recensione xiaomi Mi MaxXiaomi Mi Max è davvero un buon phablet XXL, sicuramente non un prodotto per tutti viste le dimensioni, capace di far veramente felici tutti quegli utenti che amano i display di grandi dimensioni. Rispetto alla concorrenza di dimensioni simili la potenza non manca, non è stata sacrificata la batteria e la fotocamera è di altissimo livello. Nel complesso devo dire, da non amante dei prodotti Xiaomi, che il mio amore per i display ENORMI ha avuto la meglio e questo Xiaomi Mi Max mi è piaciuto veramente tanto.
Come sempre Xiaomi sfrutta alla grande la sua “potenza di fuoco” e riesce anche a proporre un rapporto qualità prezzo fuori parametro in relazione all’hardware.

HTB1YqQ6IFXXXXXAapXXq6xXFXXXM huawei-p8-max_Tech-8908
In conclusione se nel 2016 volete qualcosa di “fresco”, nuovo e gigante avete trovato il vostro compagno di avventure, se invece preferite provare altri marchi ma rimanere sulla stessa categoria vi consiglio di dare un occhiata al LeTV X900 o allo Huawei P8 Max.

Ringraziamo come sempre Grossoshop.net per averci fornito il sample per questa recensione!

 

Scritto da

Definito Lo Nerd fino dalla tenerà Età, negli anni ho fatto della mia passione un lavoro, la tecnologia è tutto il mio mondo e proprio da questo nasce PianetaSmart.it Google+

Potrebbero interessarti....